Mag 29, 2012
87 Views
0 0

UNIFIL, giornata internazionale dei caschi blu: “collaborazione e amicizia” garanzia di successo della missione per il comandante generale Serra

Written by

Era il 29 maggio del 1948 quando le Nazioni Unite diedero l’avvio alla prima operazione di pace denominata UNTSO (United Nations Truce Supervision Organization). Oggi quella data si celebra come Giornata Internazionale dei Peacekeepers delle Nazioni Unite.

Così è stato stamane, 29 maggio, appunto, nel quartier generale della missione ONU in Libano, a Naqoura, dove una rappresentanza di peacekeepers (i caschi blu portatori di pace) delle 39 nazioni che contribuiscono alla missione ha preso parte alla cerimonia che si è svolta alla presenza di rappresentanti delle Forze Armate e di Sicurezza Libanesi unitamente ad autorità locali e diplomatiche.

L’Head of Mission e Force Commander di UNIFIL, il generale italiano Paolo Serra (foto), e il generale libanese Toufic Sultani, in rappresentanza del comandante delle Forze Armate Libanesi, hanno suggellato la cerimonia con la deposizione di due corone in ricordo dei 294 peacekeepers che dal 1978 a oggi hanno perso la vita  nel corso della missione.

Il generale Serra, fa sapere il comunicato stampa di UNIFIL, ha espresso parole di vivo apprezzamento per l’impegno evidenziato dalle Forze Armate Libanesi che “restano un partner strategico di eccellenza affinché UNIFIL possa assolvere al mandato contenuto nella Risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite”.

Il Force Commander ha quindi aggiunto “un sincero ringraziamento al Governo del Libano e alla sua popolazione del sud per il forte sostegno e continuo impegno espresso in favore della missione UNIFIL”.  Sottolineando: “la vostra collaborazione e amicizia sono le uniche strade per mezzo delle quali UNIFIL può proseguire nell’attuazione del mandato ricevuto.”

La Giornata Mondiale dei Peacekeepers venne istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 2002 allo scopo di rendere omaggio a tutti coloro che concorrono alle operazioni di pace delle Nazioni Unite per l’alto livello di professionalità, dedizione e coraggio, e onorare al contempo la memoria di quanti hanno perso la vita.

In tutto il mondo, oggi, 120mila peacekeepers provenienti da 116 nazioni contribuiscono alle operazioni di pace delle Nazioni Unite in 17 missioni. UNIFIL, al momento, si compone di 12mila militari provenienti da 39 nazioni e 1.000 membri civili, locali e internazionali. Il dato fornito comprende una componente navale di circa 900 marinai costituenti la Maritime Task Force operante lungo le coste libanesi.

Articoli correlati:

UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Il generale Paolo Serra comandante di UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Libano: UNIFIL commemora i 60 anni di peacekeeping dell’ONU (1° giugno 2008)

Fonte: MPIO UNIFIL

Foto: MPIO UNIFIL

Article Categories:
Forze Armate · Libano