Gen 20, 2014
39 Views
0 0

Emergenza maltempo: il Genio ferrovieri dell’Esercito Italiano all’opera a Modena per esondazione fiume Secchia. Posti letto per alluvionati nella caserma Pisacane dell’Accademia Militare

Written by

Cinquanta militari dell’Esercito, appartenenti al reggimento Genio ferrovieri, sono al lavoro con undici mezzi tattici dalle 2 di questa notte nella provincia di Modena, per fornire supporto ai cittadini colpiti dall’esondazione del fiume Secchia.

Giunti da Castel Maggiore in provincia di Bologna, dove ha sede il reggimento, i Genieri dell’Esercito sono subentrati agli allievi ufficiali dell’Accademia Militare di Modena, intervenuti tempestivamente ieri pomeriggio a Bomporto e Mirandola, per consegnare oltre 320 brandine da campo, coperte e lenzuola e per cercare di arginare l’esondazione del fiume costruendo barriere con i sacchi di sabbia, fa sapere lo stato maggiore dell’Esercito.

I militari stanno operando, insieme con i volontari della Protezione Civile, nei comuni di Bomporto, Sorbara, Solara e Villavara, dove stanno eseguendo lavori di fortificazione degli argini del Panaro e, contestualmente, con i mezzi a disposizione stanno trasportando i cittadini sfollati presso le strutture allestite per l’occasione. Anche l’Accademia Militare di Modena ha reso disponibili 50 posti letto nella caserma Pisacane per ospitare quanti sono stati costretti ad abbandonare le loro case.

La Forza Armata, grazie alla capacità dual-use dei propri reparti genio, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali è in grado d’intervenire nei casi di pubbliche calamità e utilità, in ogni momento, su tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale. Il reggimento Genio ferrovieri in particolare, reparto unico nel suo genere, ha anche la capacità di costruire, ripristinare e gestire le linee ferroviarie.

Fonte e foto: stato maggiore dell’Esercito

Article Categories:
Forze Armate