Gen 22, 2014
428 Views
0 0

Esercito Italiano: artificieri del 32° reggimento genio della brigata alpina Taurinense bonificano piccolo arsenale a Genova

Written by

È stato rinvenuto nel corso di alcuni lavori di ristrutturazione in uno stabile di via Bolzaneto a Genova il piccolo arsenale bonificato ieri dagli artificieri del 32° reggimento genio della brigata alpina Taurinense.

Chiamati a intervenire con urgenza dalla Prefettura di Genova, gli artificieri dell’Esercito hanno rinvenuto in una intercapedine 5 bombe a mano, 1 bomba incendiaria, 2 mine anti uomo, 1 Carabina Winchester e 1 mitra Thompson , 1 silenziatore, 11 serbatoi, 2 portacaricatori e circa 1.600 cartucce. Il materiale è stato successivamente rimosso e trasportato in una cava a Né, in provincia di Genova, dove è stato distrutto.

Ora i residenti, 8 famiglie evacuate lunedì sera, hanno potuto far ritorno nelle proprie abitazioni.

Gli specialisti dell’Esercito appartenenti al 32° genio sono organizzati in team di pronto intervento denominati EOD ( Explosive Ordnance Disposal) e hanno la competenza per questo tipo di interventi su tutto il territorio del nordovest. Vantano una lunga esperienza nel settore maturata anche grazie alle missioni operative svolte all’estero, in particolare in Afghanistan.

Il 32° reggimento genio guastatori costituisce la risorsa dedicata alla mobilità, contro mobilità, schieramento e supporto al combattimento della brigata alpina Taurinense. Oltre ai compiti operativi, come gli altri reggimenti del genio dell’Esercito, interviene, quando richiesto, in attività a supporto della popolazione in caso di calamità naturali. Il reggimento è una delle 12 unità dell’Arma del Genio che hanno l’incarico esclusivo di bonificare il territorio nazionale dai numerosi residuati bellici ancora esistenti e pericolosi.

Ogni reggimento Genio ha competenza su una parte del territorio nazionale e, nell’anno appena concluso, sono stati eseguiti più di 2.000 interventi specialistici per la bonifica di ordigni in tutta la penisola. Negli ultimi 10 anni gli interventi sono stati oltre 30.000.

La Forza Armata, grazie alla capacità dual-use dei propri reparti genio, oltre all’impiego operativo nelle missioni internazionali, è in grado d’intervenire nei casi di pubbliche calamità e utilità, in ogni momento, su tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale come recentemente avvenuto in occasione dell’emergenza maltempo in Sardegna e in queste ultime ore in Emilia.

Articoli correlati:

Il Genio militare in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: stato maggiore Esercito

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate