Gen 26, 2015
35 Views
0 0

ATR: 2014 da record per la joint venture Finmeccanica-Alenia Aermacchi e Airbus. Tre anni di produzione garantiti

Written by

ATR-72-600- AllianceAirOttime notizie per Finmeccanica-Alenia Aermacchi che, per tutti gli ATR, realizza a Pomigliano D’Arco, in provincia di Napoli, l’intera fusoliera del velivolo, completamente dotata di apparecchiature e sistemi, e a Foggia gli impennaggi interamente realizzati in materiale composito.

ATR, la joint venture di cui Alenia Aermacchi è azionista al 50%, ha comunicato, lo scorso 21 gennaio a Parigi, nel corso di una conferenza stampa, i risultati economici del 2014, confermando la propria leadership nel mercato dei velivoli regionali.

ATR-72-600-AirAlgerieNel 2014 ha battuto tutti i record dell’anno precedente in termini di vendite, consegne, fatturato e portafoglio ordini. Ha incassato 160 ordini fermi e 120 opzioni, ha raggiunto un fatturato record pari a 1,8 miliardi di dollari (1.63 miliardi nel 2013). Questa performance finanziaria continuerà la sua tendenza al rialzo nel 2015 per raggiungere la cifra di 2 miliardi di dollari, grazie alle più elevate previsioni di consegna.

Le 83 consegne effettuate nel 2014 rappresentano non solo un nuovo record per ATR, ma anche un aumento del rate produttivo pari al 60% rispetto agli ultimi cinque anni (51 consegne nel 2010), fa sapere Alenia Aermacchi a margine della comunicazione di ATR.

Dall’inizio del programma nel 1981, ATR ha registrato ordini netti per 1.470 aerei (470 ATR 42 e 1000 ATR 72). Al 31 dicembre 2014, ATR ha consegnato 1.190 aerei (436 ATR 42 e 754 ATR 72).
Questi numeri consentono ad ATR di poter vantare un nuovo record: un portafoglio ordini di 280 aerei pari a un valore di 6,8 miliardi di dollari. Questo significa che ATR oggi è in grado di garantire quasi tre anni di produzione, pur aumentando il proprio rate produttivo che crescerà nel 2015 e dovrebbe superare le 100 consegne nel 2016.

ATR ha anche raggiunto una storica tappa con la firma del 1.000° ordine per l’ATR 72 che volerà con la bandiera della compagnia aerea PNG (Papua Nuova Guinea).

Patrick de Castelbajac, Amministratore Delegato di ATR, è “soddisfatto delle ottime performance registrate da ATR nel 2014. I nostri aerei sono diventati il punto di riferimento per le compagnie aeree regionali e società di leasing di tutto il mondo. Grazie ai bassi costi operativi, all’affidabilità e alla versatilità, al ridotto impatto ambientale e al mantenimento del valore nel tempo, ATR oggi è l’aeromobile preferito dagli operatori a corto raggio. Continuiamo ad aumentare il nostro rate produttivo, a sviluppare i nostri aerei e ad espandere la nostra presenza in tutto il mondo con l’obiettivo di servire al meglio i nostri clienti”.

Al fine di creare legami sempre più stretti con i propri operatori, ATR ha continuato ad accrescere nel 2014 la propria presenza in tutto il mondo, stabilendo nuove partnership per l’addestramento dei piloti a Bangkok e Bogota. ATR ha firmato nuovi contratti di manutenzione con il risultato che oggi quasi un ATR su tre in servizio è coperto da questo tipo di accordo con il costruttore. ATR continuerà a sviluppare la propria rete globale anche nel 2015 con l’apertura di un ufficio di rappresentanza commerciale a Tokyo e un nuovo centro ricambi a San Paolo.

Per quanto riguarda gli ATR serie -600, i nuovi membri della famiglia, ATR ha continuato a lavorare sul loro sviluppo implementando le più recenti innovazioni tecnologiche al fine di garantire al mercato un prodotto sempre all’avanguardia in termini di modernità, prestazioni e affidabilità. È stato certificato un nuovo motore – il PW127N – che genera una potenza al decollo maggiore del 4,5% aumentando così le prestazioni degli aeromobili in caso di temperature calde e in quota. Inoltre, sono state sviluppate nuove funzioni per i sistemi avionici che consentono di seguire percorsi di volo più precisi e sicuri, grazie alla navigazione satellitare, senza la necessità di ausili di navigazione a terra e riducendo in modo significativo il carico di lavoro del pilota.

ATR è leader mondiale nel mercato dei velivoli regionali. Nota per la sua esemplare eco-responsabilità, ATR è un modello per le compagnie aeree, non solo in termini di prestazioni e affidabilità, ma anche in termini di redditività sulle rotte aeree a corto raggio. ATR è certificata ISO 14001. I suoi aerei sono attualmente operati da più di 180 compagnie aeree in oltre 90 paesi.

ATR è una joint venture paritetica tra i due principali player aeronautici europei, il Gruppo Airbus e Finmeccanica- Alenia Aermacchi.

Articoli correlati:

ATR in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Alenia Aermacchi

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza