ONU in Libia: Martin Kobler e il generale italiano Paolo Serra al lavoro per il dopo-Leon

il Force Commander di UNIFIL, Generale di Divisione Paolo SerraIl diplomatico tedesco Martin Kobler succede allo spagnolo Bernardino Leon nell’incarico di inviato speciale delle Nazioni Unite in Libia: il passaggio di consegne martedì 17 novembre, secondo quanto riferito lunedì dall’agenzia Reuters che cita il relativo comunicato stampa dell’ONU.

Un passaggio che arriva in un “momento critico per la Libia” e che vedrà l’inviato Onu Kobler determinato ad assicurare la continuità dell’azione delle Nazioni Unite nel facilitare il processo di dialogo nel paese, attualmente in stallo per il fallimento delle trattative precedenti orientate alla concordia delle diverse fazioni contrapposte in virtù di una unità nazionale.

Al suo fianco c’è il generale italiano Paolo Serra, nominato dal segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon quale senior advisor del nuovo inviato in Libia per quanto attiene alle questioni di sicurezza. È Rainews a sottolinearlo in un articolo di ieri.

Sia Kobler che Serra vantano una lunga esperienza in ambito internazionale: il diplomatico tedesco ha occupato incarichi Onu di vertice in Iraq e in Congo, mentre il generale italiano, al Palazzo di Vetro come Consigliere militare del rappresentante permanente italiano ONU, ha comandato la missione delle Nazioni Unite UNIFIL in Libano per due anni e mezzo fino al luglio 2014.

Articoli correlati:

Il generale Paolo Serra in Paola Casoli il Blog

Fonti: Deutsche Welle; OnuItalia; RaiNews; Reuters

Foto d’archivio