Invictus Games: “Invictus 2019 si facciano in Italia”, auspica il ten col Paglia capitano Italian Team GSPD

Durante le gare della terza edizione degli Invictus Games svolte a Toronto dal 23 al 30 settembre scorsi, il capitano dell’Italian Team del Gruppo Sportivo Paralimpico Difesa (GSPD), ten col Gianfranco Paglia, consigliere del Ministro della Difesa, ha incontrato il Principe Harry, promotore e sostenitore della rassegna internazionale dedicata ai militari che hanno contratto disabilità permanenti in servizio o per causa di servizio.

Al Principe Harry è stato chiesto di incontrare il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, affinché un’edizione degli Invictus Games si possa realizzare anche in Italia.

“Sarebbe bello – ha commentato Paglia­ – che il nostro Paese potesse essere la sede degli Invictus 2019, questo anche perché siamo visti come esempio e ammirazione da tutti gli altri militari. Siamo infatti, l’unica Nazione che attraverso il Ruolo d’Onore consente, a chi ne fa richiesta e dopo aver approfondito il singolo caso, di poter rientrare in servizio. Reputo che questo sia un grande atto di civiltà ed è la dimostrazione di come la Difesa sia vicina e supporti i militari che hanno subito dei gravi traumi. Mi piacerebbe che si potesse far respirare l’atmosfera degli Invictus Games anche da noi, facendo ancor di più comprendere lo spirito che non è quello di vincere le medaglie, ma dare sostegno non solo ai militari ma anche alle famiglie. È una sana competizione che unisce tutti e lo sport ha questa grande capacità di aggregazione.”

Articoli correlati:

Il ten col Paglia in Paola Casoli il Blog

Il GSPD in Paola Casoli il Blog

Gli Invictus Games in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto di repertorio: Livia Iervolino/stato maggiore Difesa