Esercito, brigata Pozzuolo del Friuli: anche l’80° comandante, gen Parmiggiani, ha comandato i Lagunari come il suo predecessore. Le foto della cerimonia del cambio

Si è svolta oggi, 10 novembre, nella Caserma Guella di Gorizia, sede del Comando brigata di Cavalleria Pozzuolo del Friuli, la cerimonia militare di avvicendamento alla guida della Grande Unità dell’Esercito.

Al generale di brigata Ugo Cillo è subentrato il generale di brigata Giovanni Parmiggiani, proveniente dal Comando Forze Operative Terrestri di Supporto di Verona (COMFOTER SPT), fa sapere la stessa Brigata con un comunicato stampa odierno.

Al cambio erano presenti il comandante della Divisione Friuli, generale di divisione Carlo Lamanna, il prefetto di Gorizia, Isabella Alberti, e il sindaco, Rodolfo Ziberna.

Il gen Cillo ha voluto, nel suo discorso, ricordare tutte le attività operative e addestrative che in questi due anni di comando hanno interessato la Brigata e i propri Reggimenti: dall’operazione “Leonte XXI” in Libano, all’operazione “Strade Sicure”; dal Centenario della Presa di Gorizia, al Centenario dei fatti d’arme di Pozzuolo del Friuli.

Due anni intensi che hanno consolidato i rapporti della Pozzuolo del Friuli con il territorio, non solo isontino, ma dell’intera regione, e con le città che ospitano le proprie Unità.

Il gen Parmiggiani, 80° comandante della brigata di Cavalleria, inizierà il suo mandato con numerose attività addestrative in corso e l’impegno dei reggimenti per l’operazione Strade Sicure nel nord e centro Italia.

Entrambi gli ufficiali generali – spiega il comunicato stampa – hanno comandato il reggimento Lagunari Serenissima, unità di manovra della Pozzuolo del Friuli.

Articoli correlati:

La brigata Pozzuolo del Friuli in Paola Casoli il Blog

Il COMFOTER SPT in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: brigata Pozzuolo del Friuli