Accademia Militare: il 198° Saldezza al Mak P 100, la Stecca passa al 199° Osare

Alla presenza del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito (CaSME), Generale di Corpo d’Armata Salvatore Farina, si è svolta sabato 26 maggio, al Parco Novi Sad di Modena, la tradizionale cerimonia del “Mak P 100” degli Allievi Ufficiali del 198° corso Saldezza dell’Accademia Militare, ha fatto sapere con un comunicato stampa la stessa Accademia.

Il Mak P 100 segna tradizionalmente i cento giorni mancanti alla promozione al grado di Sottotenente dell’Esercito e dell’Arma dei Carabinieri.

Alla cerimonia, si apprende, erano presenti il Comandante per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito (COMFORDOT), Generale di Corpo d’Armata Pietro Serino, e il Comandante delle Scuole dell’Arma dei Carabinieri, Generale di Corpo d’Armata Luigi Longobardi, oltre a numerose autorità locali.

Il Reggimento Allievi dopo aver sfilato per le vie cittadine, si è schierato all’interno del Parco, a testimonianza del profondo legame che unisce l’Accademia Militare con la città di Modena; sinergia ulteriormente consolidata dal conferimento del titolo di “Cadetto ad honorem” al professor Angelo Oreste Andrisano, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

Nel suo intervento il gen Farina, dopo aver ringraziato le autorità intervenute, ha voluto sottolineare l’importanza del traguardo raggiunto dagli allievi del 198° corso Saldezza, affermando “se da un lato vi verrà chiesto di affrontare la carriera di Ufficiali in chiave moderna, dall’altro dovrete rafforzare quel patrimonio  di valori senza tempo che hanno sempre caratterizzato l’UNA ACIES e tutte le generazioni di chi, prima di voi, ha intrapreso  la stessa difficile ma entusiasmante professione, al servizio del Paese”.

La celebrazione del Mak P 100 è una tradizione che risale al 1840, spiega l’Accademia Militare: con il passaggio della “Stecca Accademica” gli allievi più anziani, giunti ormai al termine del biennio di studi accademici, cedono agli allievi più giovani la “Stecca”, riproduzione in grande scala di un piccolo attrezzo in legno, con una scanalatura centrale, che veniva usato, un tempo, dagli Allievi per lucidare i bottoni metallici della giubba senza sporcare il tessuto.

Questo Mak P 100 ha visto il passaggio della Stecca Accademica dal 198° corso Saldezza al 199° corso Osare, si legge dal comunicato stampa dell’Accademia.

Anche quest’anno, si apprende, gli Allievi Ufficiali prossimi alla promozione a Sottotenente hanno deciso di promuovere un’attività benefica a favore dell’Associazione Onlus ASEOP (Associazione Sostegno Ematologia Oncologica Pediatrica) di Modena per il progetto “La Casa di Fausta”, che prevede la realizzazione di una casa accoglienza per bambini ricoverati presso il Dipartimento Materno Infantile del Policlinico di Modena e le loro famiglie.

L’Accademia Militare, attualmente comandata dal Generale di Brigata Stefano Mannino, è erede delle tradizioni della Reale Accademia istituita il 1° gennaio 1678 ed è l’Istituto Militare di formazione di base più antico al mondo, precedendo l’Accademia russa di San Pietroburgo, la Royal Military Academy inglese, l’Ècole Royale Militaire francese e, infine, l’Istituto militare di West Point negli Stati Uniti d’America.

Articoli correlati:

Il Mak P 100 in Paola Casoli il Blog

L’Accademia Militare in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Accademia Militare