Sector West, UNIFIL: il contingente italiano in linea con gli standard ONU per logistica e infrastrutture

Una complessa attività di verifica finalizzata a garantire il rispetto degli standard previsti dalle direttive delle Nazioni Unite per la missione nel Sud del Libano, UNIFIL, si è svolta negli ultimi giorni di agosto nella base Millevoi di Shama.

Si è trattato della Operational Readiness Inspection (ORI) per i caschi blu italiani impiegati nella missione UNIFIL, ovvero una attività di verifica svolta da un team di ispettori delle Nazioni Unite nei confronti dei contingenti impiegati nelle missioni in aree sensibili, ha fatto sapere un comunicato stampa del Sector West di UNIFIL, che opera nel sud del Libano su base brigata Granatieri di Sardegna al comando del gen Francesco Olla.

In proposito, la Joint Task Force Lebanon su base brigata Granatieri di Sardegna ha confermato di possedere un livello delle capacità operative, logistiche e infrastrutturali ben al di sopra dei requisiti previsti dalla normativa in vigore.

“Ciò è un elemento di vitale importanza per l’assolvimento dei compiti assegnati dalla Risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite”, conclude il comunicato stampa del Sector West.

Articoli correlati:

Il Sector West UNIFIL in Paola Casoli il Blog

La brigata Granatieri di Sardegna in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Sector West UNIFIL