Set 20, 2010
130 Views
0 0

Afghanistan: Obama vuole lasciare, Petraeus è cauto, Rasmussen cerca addestratori per le forze afgane

Written by

L’addestramento come lasciapassare per una strategia di rientro dall’Afghanistan: prima le forze di sicurezza afgane sono in grado di fare da sole, più presto le forze militari alleate possono lasciare l’Afghanistan.

Un concetto che ormai non ha più bisogno di essere ripetuto, visto che rappresenta l’ultimo scoglio da superare – o l’ultimo pedaggio da pagare – prima di lasciare il Paese delle Montagne al proprio destino.

E’ anche l’ultimo miglio in teatro operativo per Obama, che vede nell’Afghanistan l’unico fronte caldo su cui concentrare le proprie forze intensamente per il minor tempo possibile. L’anno prossimo si comincerà a smobilitare, secondo l’intenzione del presidente americano, mentre si dimostra un po’ più cauto il comandante di Isaf Petraeus, che al momento non indica date certe per il ritiro delle truppe.

Nel frattempo l’Alleanza Atlantica, nella persona del suo segretario generale Anders Fogh Rasmussen, provvede a un progetto itinerante di raccolta di addestratori in giro per l’Europa. Per dare il colpo di coda e supportare Isaf con almeno 2mila istruttori per le forze afgane. “Trainers are the ticket to transition”, appunto. Ma per il ministero della Difesa italiano si vedrà e La Russa passa la parola al governo.

Articoli correlati:

Un pacco di pasta in più, un dito in meno – By Cybergeppetto (17 settembre 2010)

Isaf fa esercitare le forze afgane per la sicurezza degli elettori (16 settembre 2010)

Elezioni parlamentari in Afghanistan. Sperando che non sia un altro 2009 (14 settembre 2010)

Conferenze prima e dopo: The Afghanistan Compact 2006 e Afghanistan The London Conference 2010 (29 gennaio 2010)

Fonte: Associated Press; ministero Difesa italiano; Nato; La Repubblica; Il Sole24Ore

Foto: Obama e Petraeus dal blog The Erstwhile Conservative

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate · Sicurezza

Comments to Afghanistan: Obama vuole lasciare, Petraeus è cauto, Rasmussen cerca addestratori per le forze afgane