Dic 22, 2010
177 Views
0 0

Aermacchi fa il roll-out del velivolo addestratore T-346A e rafforza la propria squadra

Written by

Da quando lo scorso 10 novembre 2009, poco più di un anno fa, Armaereo aveva siglato l’accordo per l’acquisto degli addestratori M-346 Master Alenia Aermacchi, aprendo così anche all’interesse degli stranieri, era evidente che l’Aeronautica Militare Italiana sarebbe stata la prima aeronautica al mondo ad avere una linea di addestratori basata sull’M-346 per i propri piloti.

Ieri 21 dicembre il roll-out dei primi due dei sei velivoli T-346A, che dopo le prove di valutazione operativa al Reparto Sperimentale Volo di Pratica di Mare saranno consegnati ai piloti italiani, ha rappresentato “un momento molto importante per l’azienda, che vuole così dare un forte segnale al mercato”, ha sottolineato l’ingegner Carmelo Cosentino.

Di più. “Alenia Aermacchi non solo è stata in grado di progettare un velivolo all’avanguardia, che ha riscosso grande successo e interesse da parte delle Forze Aeree di tutto il mondo,  ma anche di lanciare, nei tempi prestabiliti, la produzione di serie. Un segnale che l’azienda merita il successo che sta ottenendo”.

In occasione del roll-out di ieri a Venegono Superiore, dove Aermacchi ha i suoi stabilimenti, è stato dato l’annuncio di un “rafforzamento della squadra ai vertici”, per usare le parole dello stesso Cosentino.

In concreto, un cambio ai vertici di Alenia Aermacchi vedrà ora Alessandro Franzoni nuovo direttore generale di Alenia Aermacchi e condirettore generale di Alenia Aeronautica, con Massimo Lucchesini nel nuovo ruolo di amministratore delegato di Alenia Aermacchi e con la carica, come già in precedenza, di condirettore generale di Alenia Aeronautica.

Giorgio Brazzelli mantiene la carica di presidente di Alenia Aermacchi e la carica di presidente di Alenia Aeronautica.

Carmelo Cosentino assume il ruolo di presidente di SuperJet International, con deleghe in ambito commerciale, conservando la carica di vicepresidente di Alenia Aermacchi con deleghe per le attività commerciali relative ai sistemi di addestramento.

Alenia Aermacchi è una società di Finmeccanica, controllata da Alenia Aeronautica.

Gli ulteriori quattro addestratori, destinati all’addestramento di piloti militari che operano sui moderni velivoli da caccia di quarta e quinta generazione, saranno consegnati all’Aeronautica Militare Italiana nel corso del 2011.

Intanto la nuova linea di produzione, altamente automatizzata, ha già lanciato la produzione dei dodici velivoli ordinati dalla Forza Aerea di Singapore.

Articoli correlati:

Porte aperte all’M-346: Armareo firma l’ordine per il velivolo addestratore dell’Alenia Aermacchi (10 novembre 2009)

Addestratore Alenia Aermacchi M-346: mille di questi voli (9 novembre 2009)

Fonte: Alenia Aermacchi

Foto: Alenia Aermacchi

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza