Feb 25, 2011
26 Views
0 0

Libia, il Corpo di reazione rapida della Nato (Nrdc-Ita) pronto all’intervento se così decide il NAC

Written by

“Faremo quel che verrà deciso nel vertice di emergenza”, afferma il colonnello Francesco Cosimato, portavoce del generale Gian Marco Chiarini comandante del Corpo di reazione rapida della Nato in Italia (Nato Rapid Deployable Corps – Italy, Nrdc-Ita), riferendosi al vertice di emergenza sulla Libia, programmato dal segretario generale della Nato per oggi pomeriggio a Bruxelles.

Pur non essendoci piani di intervento della Nato sul suolo libico, come ha dichiarato ieri 24 febbraio il segretario Nato Anders Fogh Rasmussen nel corso della sua visita in Ucraina, rimane alta l’attenzione per una situazione che non minaccia direttamente i paesi Nato e i loro alleati, ma che comunque ha ripercussioni indubbiamente negative.

Uomini e donne di Nrdc-Ita sono in ogni caso “pronti a implementare quel che decide il North Atlantic Council (NAC, l’organo politico con poteri decisionali dell’Alleanza, ndr)”, assicura il colonnello Cosimato.

Nrdc-Ita è attualmente al comando della componente terrestre della Nato Response Force 16 (Nrf 16), lo strumento di risposta militare a disposizione dell’Alleanza Atlantica in caso di crisi emergenti, siano esse questioni di difesa collettiva o di salvaguardia di interessi nazionali.

Articoli correlati:

Su Nrdc-Ita in Paola Casoli il Blog

Su Nrf in Paola Casoli il Blog

Su Libia in Paola Casoli il Blog

Foto: esercito.difesa.it

Article Categories:
Forze Armate