Gen 26, 2012
67 Views
0 0

Afghanistan, attentato senza conseguenze a Bala Murghab nell’area italiana

Written by

Una pattuglia della Task Force Nord, su base 151° reggimento Sassari, è stata fatta oggetto oggi pomeriggio di un attacco a fuoco complesso ed è stata contemporaneamente coinvolta nell’esplosione di un ordigno improvvisato (IED- Improvised Explosive Device).

La pattuglia era impegnata in un’operazione congiunta con le forze di sicurezza afgane (ANSF) a circa 10 chilometri a ovest di Bala Murghab, villaggio che ospita la FOB (Foward Operating Base) Columbus avamposto nel settore nord dell’area di responsabilità italiana del Regional Command West (RC-W) di ISAF.

Quattro soldati, si apprende dal comunicato stampa dell’RC-W ISAF, a bordo di un veicolo protetto del Genio, del tipo MAXXPRO, coinvolto nell’esplosione, sono stati sottoposti ai controlli sanitari di routine e hanno informato le rispettive famiglie.

Il MAXXPRO, si apprende, è un veicolo resistente alle mine e dotato di protezione dalle armi a tiro teso.

Articoli correlati:

Afghanistan, RC-W ISAF: sequestrato materiale pronto per attacchi contro coalizione (24 gennaio 2012)

La brigata bersaglieri Garibaldi si prepara all’Afghanistan con un corso C-IED (24 gennaio 2012)

L’RC-W ISAF in Paola Casoli il Blog

Gli IED in Paola Casoli il Blog

Fonte: RC-W ISAF

Foto: RC-W ISAF

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate · Sicurezza