Gen 24, 2012
41 Views
0 0

Afghanistan, RC-W ISAF: sequestrato materiale pronto per attacchi contro coalizione

Written by

Era tutto materiale pronto per un uso immediato quello che è stato sequestrato ieri nell’area di responsabilità italiana nell’Afghanistan occidentale.

Razzi, bombe a mano, bombe da mortaio, proietti d’artiglieria di vario calibro e caratteristiche (contro carri- HEAT, alto esplosivo- HE, illuminanti), “le cui buone condizioni di mantenimento presupponevano un imminente uso  per attacchi alle basi della coalizioni o per il confezionamento di ordigni improvvisati (IED – Improvised Explosive Devices)”, sono stati sequestrati ieri a conclusione di un’operazione condotta nel settore centrale dell’area di responsabilità del Comando Regionale Ovest (RC-West), a guida brigata Sassari.

Il comunicato di RC-W riferisce inoltre che l’operazione, condotta dalla Task Force Center su base 66° reggimento aeromobile Trieste, è stata supportata da assetti dell’intelligence nazionale appartenenti all’Agenzia Informazioni e Sicurezza Esterna (AISE), e si è sviluppata in risposta a un lancio di razzi contro la base di Shindand, Forward Operational Base (FOB) La Marmora, dello scorso 19 gennaio, che tuttavia non aveva causato danni.

Articoli correlati:

Afghanistan, RC-W ISAF: la continua pressione del contingente italiano nell’area porta al ritrovamento di droga e di munizioni per il confezionamento di IED (28 dicembre 2011)

La brigata bersaglieri Garibaldi si prepara all’Afghanistan con un corso C-IED (24 gennaio 2012)

RC-W ISAF in Paola Casoli il Blog

La brigata Sassari in Paola Casoli il Blog

Fonte: RCF-W ISAF

Foto: RC-W ISAF

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate · Sicurezza