Mar 19, 2012
486 Views
0 0

Cambio al vertice della Acqui: il generale Castellano cede al collega D’Alessandro e va a NRDC-ITA

Written by

Dallo scorso 16 marzo il Comando Divisione Acqui ha al suo vertice il generale Roberto D’Alessandro.

Venerdì scorso la cerimonia del cambio al vertice del Comando Divisione Acqui  tra il generale Rosario Castellano e il generale Roberto D’Alessandro ha avuto luogo nella caserma Cavalleri di San Giorgio a Cremano, in provincia di Napoli.

La cerimonia è stata presenziata dal generale Vincenzo Lops, comandante del 2° Comando Forze Operative di Difesa (2° FOD), che ha confermato gli eccellenti livelli addestrativi e operativi raggiunti dalla divisione,  dal Presidente dell’Associazione Nazionale Reduci Divisione Acqui Sezione Campania, l’avvocato Amedeo Arpaia, e da una numerosa rappresentanza di paracadutisti dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia (ANPDI) della Sezione di Napoli.

Prima del passaggio di consegne al subentrante generale D’Alessandro, il generale Castellano ha sottolineato nel suo discorso di commiato che “la Divisione Acqui è sicuramente una Divisione atipica, anzi, unica nell’ambito dell’intero comparto Difesa. La Divisione Acqui, e il suo Reparto comando supporti tattici Acqui,  sono capaci di operare a livello interforze e internazionale in contesti sia NATO che Unione Europea. Comandare questa unità così ricca di storia ha significato tanto per me”.

Una unicità confermata dalla recente esercitazione europea, svoltasi lo scorso mese di ottobre nell’area di Persano, in provincia di Salerno, dove la Acqui ha ricevuto il plauso da parte dell’allora Capo di stato maggiore dell’Esercito generale Giuseppe Valotto per il suo importante passo in avanti nell’operatività.

Un progresso che ha consentito alla divisione di essere testata in merito alla capacità di pianificazione e condotta di operazione spiccatamente interforze al di fuori del territorio nazionale.

Il generale Rosario Castellano assumerà l’incarico di Capo di stato maggiore (COS) al comando NATO di corpo d’armata di reazione rapida (NRDC-ITA) di Solbiate Olona, comandato dal generale Giorgio Battisti.

Il generale Roberto d’Alessandro, nuovo comandante della Acqui, proviene dallo stato maggiore dell’Esercito di Roma, dove ricopriva l’incarico di Capo del IV Reparto Logistico.

Ufficiale di artiglieria contraerea, ha  comandato il 1° Gruppo artiglieria contraerea, il 17° reggimento artiglieria contraerea Sforzesca e la brigata corazzata Pinerolo, in particolare nel 2008 è stato vicecomandante della forza dell’Unione Europea (EUFOR) in Bosnia durante l’Operazione Althea, e tra il 2009 e il 2010 è stato il Comandante del Multinational Task Force West in Kosovo nell’ambito dell’operazione Joint Enterprise.

Articoli correlati:

Il Comando Divisione Acqui in Paola Casoli il Blog

Ex Eagle Punch 2011, la Acqui approfondisce conoscenze tecniche per uniformare pianificazione e condotta nei FOD (20 dicembre 2011)

Il Comando Divisione Acqui incontra i reduci di Cefalonia (26 novembre 2011)

Il Comando Divisione Acqui conclude l’esercitazione Mole Pitt 11 (14 ottobre 2011)

Ex Mole Pitt 11: da ieri la Divisione Acqui si esercita nella gestione di una CRO dietro mandato UE (4 ottobre 2011)

L’NRDC-ITA in Paola Casoli il Blog

Fonte: Comando Divisione Acqui

Foto: Comando Divisione Acqui

Article Categories:
Forze Armate