Set 3, 2012
72 Views
0 0

Humvee rimpiazzati da Oshkosh: maggior protezione per le sfide future, a partire dai posti di lavoro

Written by

Il programma di rimpiazzo delle migliaia di Humvee, i veicoli ruotati multifunzione che hanno rappresentato un cavallo di battaglia per i militari americani, ha cifre a nove zeri. E tanti posti di lavoro in discussione.

Un vero e proprio asso nella manica da giocare in fase di campagna elettorale, visto che di sostituzione degli Humvee con gli Oshkosh in realtà si sentiva già parlare da mesi, ma se ne legge ampiamente solo in questi ultimi giorni, ora che la società del Wisconsin è in lizza per l’eventuale produzione.

L’ High Mobility Multipurpose Wheeled Vehicle (HMMWV), l’Humvee, appunto, sembra non essere più adeguato al teatro operativo così come è stato inteso finora. Una versione Joint Light Tactical Vehicle (JLTV), l’Oshkosh destinato a rimpiazzarlo, rappresenterebbe invece la declinazione più idonea alle sfide future.

La manovra di sostituzione, in realtà, coinvolge una questione di grande attualità: i posti di lavoro. In un periodo di revisione e tagli alle spese – il Pentagono vuole tagliare un trilione di dollari di spesa nella Difesa nei prossimi dieci anni – un ordine di questa caratura rappresenta un’ancora di salvezza per l’impiego.

Anche perché al momento si tratta del contratto più corpulento nel settore. Ogni veicolo da sostituire costa circa 250mila dollari. I conti sono presto fatti se si pensa che solo i Marine ne vorrebbero 55mila.

La Oshkosh Corp., per ora, preparerà 22 veicoli da sottoporre alla valutazione di Esercito e Marine. Se saranno di gradimento, al posto degli ormai familiari Humvee vedremo girare veicoli dai motori ibridi e silenziosi già a partire dal 2018.

Una sfida per le capacità militari, ma soprattutto per il mondo del lavoro in un’epoca di tagli e ristrettezze.

Fonte: Stars & Stripes

Foto: Oshkosh Corp

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate · Iraq · Sicurezza