UNIFIL, Libano: visita del CaSMD francese, amm Edouard Guillaud. Accento sul tripartite meeting e confidence building

Il Capo di stato maggiore della Difesa (CaSMD) francese, ammiraglio Edouard Guillaud, è giunto nel sud del Libano in visita ufficiale alla missione UNIFIL (United Nations Interim Force in Lebanon). Ne dà notizia la stessa UNIFIL in un comunicato stampa datato 20 gennaio.

Il generale Paolo Serra, capo della missione e comandante della forza ONU nel Libano del sud, ha accolto l’ammiraglio Guillaud presso il quartier generale di UNIFIL.

Nel corso dell’incontro, il generale Serra ha illustrato le attività in atto connesse al mandato della risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, fornendo un aggiornamento del quadro operativo.

In particolare, il Force Commander ha attribuito particolare risalto alla valenza strategica del tripartite meeting, unico strumento di dialogo tra Israele e Libano, che consente l’avvio di un processo di confidence building tra le parti.

Nel corso dell’incontro l’ammiraglio Guillaud ha espresso parole di apprezzamento per la meritoria opera svolta dal personale civile e militare della missione UNIFIL nel quadro del delicato momento storico, evidenziando l’elevato profilo della missione.

UNIFIL, al momento, si compone di circa 12mila militari, provenienti da 38 nazioni, e 1.000 dipendenti civili, di cui 700 locali e 300 internazionali. Il dato fornito comprende anche la componente navale forte di 7 navi e di 1.000 marinai, costituenti la Maritime Task Force operante lungo le coste libanesi, e l’Aviation Unit, costituita da 6 elicotteri. La Francia é uno dei principali Paesi contributori della missione UNIFIL con circa 900 peacekeeper.

Articoli correlati:

UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Fonte: UNIFIL MPIO

Foto: CMC Fabio Baccello