Lug 8, 2014
27 Views
0 0

UNIFIL, gli ultimi interventi di medical care dei caschi blu italiani: visite anche a domicilio; trattati oltre 150 pazienti

Written by

È stato avviato la scorsa settimana, nel quadro delle attività di assistenza in favore della popolazione libanese, un intenso programma di interventi medico-sanitari in diverse località nell’area a sud del fiume Litani, in Libano, per opera del contingente italiano di UNIFIL, attualmente su base brigata Ariete al comando del generale Fabio Polli.

In particolare, fa sapere lo stesso Sector West di UNIFIL, gli assetti specialistici della Joint Task Force Lebanon (JTF-L) e di ITALBATT (l’unità di manovra del contingente, agli ordini del colonnello Elio Babbo), coordinati dagli ufficiali medici, hanno effettuato negli scorsi giorni attività ambulatoriali di medical care presso i villaggi di Majda Zun, Zibquin, Al Mansouri e Ramadyah, visitando nel complesso oltre 150 pazienti, tra cui molti bambini, affetti da diverse patologie, come ustioni, traumi da caduta, polmonite, gastroenteriti, dermatiti e micosi.

Tra le persone soccorse anche una bambina di pochi mesi con ferite da taglio provocate dalla rottura di un vetro. Numerosi anche i pazienti invalidi che, impossibilitati a muoversi, sono stati visitati a domicilio dai medici dei caschi blu.

Oltre agli interventi nei villaggi, il personale sanitario del contingente continua ad assicurare anche il servizio ambulatoriale per emergenze presso le infermerie delle basi militari di Shama e Al Mansouri, dove si presentano per ricevere cure mediche in media, settimanalmente, una cinquantina di pazienti.

Il programma di medical care proseguirà nei prossimi giorni con interventi in altre località dell’area ove opera il contingente italiano, secondo il piano d’interventi stabilito dal contingente in accordo con le locali municipalità.

L’assistenza alla popolazione locale è uno dei compiti principali assegnati a UNIFIL dalla risoluzione 1701 delle Nazioni Unite, unitamente al monitoraggio della cessazione delle ostilità e al supporto alle Forze Armate Libanesi (LAF), compiti che i militari della brigata Ariete, comandati dal generale Polli, svolgono con impegno, professionalità e trasparenza.

Articoli correlati:

UNIFIL in Paola Casoli il Blog

La brigata Ariete in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Sector West UNIFIL

Article Categories:
Forze Armate · Libano