Nov 16, 2014
71 Views
0 0

Scuola militare Nunziatella: giurano gli allievi del 227° corso alla presenza del ministro della Difesa, sen Pinotti, e del CaSME, gen Graziano, nella cornice di piazza del Plebiscito a Napoli

Written by

Si è svolta ieri mattina, 15 novembre, in piazza del Plebiscito a Napoli, alla presenza del ministro della Difesa, senatrice Roberta Pinotti, e del Capo di stato maggiore dell’Esercito (CaSME), generale Claudio Graziano, la cerimonia del 227° anniversario della fondazione della Scuola militare Nunziatella dell’Esercito e il giuramento di fedeltà alla Repubblica Italiana degli allievi del 227° corso.

Nella piazza simbolo di Napoli il Ministro della Difesa ha  sottolineato la necessità, per la difesa e per il paese, “di gente preparata, che sappia contribuire a costruire quelle condizioni di libertà, sicurezza e solidarietà che sono indispensabili per qualsiasi prospettiva di sviluppo sociale e di prosperità condivisa, dentro e fuori la dimensione europea”.

Il Capo di stato maggiore dell’Esercito, dopo aver rivolto un doveroso pensiero ai caduti e feriti in operazione, ha ringraziato le autorità civili e religiose intervenute. Durante il suo intervento,  il generale Graziano, rivolgendosi agli allievi, ha affermato: “Voi, con il vostro entusiasmo, siete l’Italia, siete il futuro del nostro Paese”.

“L’Esercito – ha sottolineato il generale Graziano nel corso del suo intervento – continuerà a investire nella formazione e nell’addestramento che è un settore chiave per la Forza Armata”.

Il Capo di stato maggiore dell’Esercito ha espresso la propria vicinanza ai familiari dei due alpini morti sul Gran Sasso, mentre, liberi dal servizio e spinti dalla passione per la montagna, erano intenti a effettuare un’escursione.

Successivamente il ministro della Difesa Roberta Pinotti, il ministro dell’Interno Angelino Alfano, il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, e il direttore dell’Agenzia del demanio, Roberto Reggi,  hanno firmato un protocollo d’intesa per la stipula di una permuta tra lo Stato e il  Comune di Napoli finalizzata all’ampliamento e al potenziamento degli immobili in uso alla  Scuola militare Nunziatella dell’Esercito e il IV Reparto mobile della Polizia di Stato.

Questa permuta mira a razionalizzare l’uso dei beni statali e l’ottimale allocazione degli uffici periferici dell’Amministrazione dello Stato, favorendo la riduzione dei costi passivi.

Gli allievi della Nunziatella frequentano il triennio di studi superiori del liceo classico o scientifico e acquisiscono  una solida preparazione mirata all’accesso nelle accademie militari o agli indirizzi universitari della vita civile. Al termine dei tre anni di formazione presso l’Istituto, ogni allievo decide quale percorso di studi intraprendere e viene agevolato anche da lezioni di orientamento militare e universitario, in collaborazione con le principali università italiane.

Articoli correlati:

Scuola militare Nunziatella: giuramento del 226° corso nel 226° anniversario della fondazione (18 novembre 2013)

Fonte e foto: Esercito Italiano

Article Categories:
Forze Armate