Dic 19, 2014
29 Views
0 0

UNIFIL, Libano: il comandante gen Portolano incontra le autorità religiose libanesi, elementi fondamentali per “una civile convivenza e una pace stabile e duratura”

Written by

Si è concluso ieri, 18 dicembre, un ciclo di visite che ha visto il generale Luciano Portolano, capo missione e comandante della forza di UNIFIL, incontrare le principali autorità religiose del Libano, come fa sapere lo stesso ufficio stampa di UNIFIL in un comunicato stampa.

Il generale Portolano,  dopo aver visitato nei giorni precedenti il vice presidente dell’Alto consiglio islamico sciita, lo sceicco Abed Al Amiir Kaabalaan, è stato ricevuto ieri dal Grand Mufti della Repubblica Libanese, lo sceicco Mohamad Abdel El-Latif Derian, e, successivamente, dal Patriarca cristiano del Medio Oriente e Antiochia, il cardinale della Chiesa cattolica Bchara Boutros Al Rahi.

Nel corso degli incontri, il comandante di UNIFIL ha ringraziato per il supporto ricevuto dai leader religiosi e dalle comunità locali, fattore di primaria importanza per il successo della missione e il mantenimento della pace e della stabilità nell’area di responsabilità di UNIFIL.

In particolare, il generale Portolano, a margine degli incontri, ha sottolineato che “le autorità religiose giocano un ruolo fondamentale nello sviluppo di una civile convivenza delle varie confessioni e, quindi, nell’edificazione di una pace stabile e duratura in tutto il Paese”.

Infine, il comandante di UNIFIL ha espresso profonda soddisfazione per le parole di apprezzamento che i leader religiosi hanno rivolto per il proficuo lavoro svolto dai caschi blu di UNIFIL nel concorrere efficacemente alla concreta attuazione del mandato contenuto nella risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

Attualmente in Libano ci sono 18 confessioni riconosciute, 4 gruppi religiosi maggiori: cristiani, sciiti, sunniti e drusi. Gli ultimi dati certificati risalgono al censimento del 1932, dal quale risultarono 55% cristiani e 45% musulmani, includendo nel medesimo gruppo sciiti, sunniti e drusi. Le stime odierne riflettono un’inversione di tendenza: il 65% della popolazione è musulmana e il 35% cristiana.

Fonte e foto: MPIO UNIFIL

Article Categories:
Forze Armate · Libano