Dic 3, 2015
55 Views
0 0

Bonifica ordigno in provincia di Terni: artificieri al lavoro dalle 8 alle 16

Written by

20151202_Esercito Italiano_despolettamento bombaSu richiesta della Prefettura di Terni, gli artificieri dell’Esercito hanno provveduto ieri, 2 dicembre, al disinnesco e al brillamento di una bomba d’aereo americana risalente alla Seconda Guerra Mondiale.

L’ordigno, di 1000 libbre, ovvero circa 440 chili, era stato rinvenuto in località I Renari nel comune di Giove, in provincia di Terni, a poche centinaia di metri dall’autostrada A1 e dalla linea ferroviaria (link articolo in calce).

Gli artificieri del 6° reggimento Genio pionieri di Roma hanno dapprima disattivato l’ordigno e poi lo hanno trasportato e fatto brillare in una cava nel comune di Narni, sempre in provincia di Terni.

20151202_Esercito Italiano_preparazione distruzione bombaLe operazioni, coordinate dalla Prefettura di Terni, sono iniziate alle 8.30 con la completa evacuazione di tutta la popolazione ricadente nel raggio di 1.900 metri dal punto di rinvenimento dell’ordigno.

Per il disinnesco l’autostrada A1 è stata chiusa al traffico dalle 10.45 alle 13.30 di ieri in entrambi i sensi di marcia tra i caselli di Orvieto e Orte. Inoltre, è stato disposto il blocco della circolazione ferroviaria sulla linea Alta-Velocità Roma – Firenze e sulla linea regionale lenta Roma- Chiusi; il disinnesco ha comportato il divieto di sorvolo aereo.

Dopo l’operazione di evacuazione dei residenti, gli artificieri hanno rimosso e distrutto le spolette.

Successivamente, fa sapere l’Esercito, l’ordigno è stato trasportato in sicurezza in una cava in località San Pellegrino dove è stato fatto brillare.

20151202_Esercito Italiano_Esplosione bombaAlle 16.02 si è conclusa l’operazione, che ha visto la perfetta sinergia tra l’Esercito, la Prefettura, le forze di Polizia e il Comune di Giove, garantendo così la massima sicurezza per i residenti e recando il minor disagio possibile ai viaggiatori.

Grazie alle esperienze maturate in Italia e all’estero, l’Esercito, mediante le capacità dual-use dei propri reparti Genio, oltre all’impiego prettamente operativo, è in grado d’intervenire nelle attività di bonifica, (così come nei casi di pubbliche calamità e utilità) in ogni momento, su tutto il territorio italiano a supporto della comunità nazionale.

L’Esercito, l’unica Forza Armata preposta alla formazione e all’aggiornamento degli artificieri delle Forze Armate e Corpi Armati dello Stato, nell’ultimo anno ha distrutto oltre 7.000 ordigni e negli ultimi dieci anni ha svolto oltre 30.000 interventi di bonifica su tutto il territorio nazionale.

Articoli correlati:

Bonifica ordigno: divieto di sorvolo, alta velocità e autostrada chiuse a Orte il 2. Artificieri del 6° Genio pionieri bonificano bomba da 1000 libbre (1 dicembre 2015)

La capacità dual use dell’Esercito in Paola Casoli il Blog

Il 6° reggimento Genio pionieri dell’Esercito in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Esercito Italiano

Article Categories:
Forze Armate