Esercito, Fiera Pessima di Manduria: il CME Puglia illustra agli studenti compiti, funzioni e prospettive di carriera nelle Forze Armate

Un team specializzato del Comando Militare Esercito (CME) Puglia, accolto dal dott Cosimo Lariccia, assessore alla Cultura del Comune di Manduria, ha incontrato, presso il Salone dei congressi della Fiera Pessima, gli studenti delle classi quinte degli Istituti di formazione secondaria superiore presenti in città.

Ne dà notizia il CME Puglia con un comunicato stampa del 9 marzo.

Nel corso dell’incontro sono stati illustrati compiti e funzioni delle Forze Armate e le varie prospettive di carriera offerte dall’Esercito: arruolamenti per volontario in ferma prefissata di 1 anno (VFP1), Scuola Allievi Marescialli e Accademia militare di Modena.

Nell’ambito della conferenza, particolare interesse ha suscitato il concorso “Caporetto oltre la sconfitta” indetto dal Ministero della Difesa e dal Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca (MIUR), destinato agli studenti delle scuole di ogni ordine e grado con lo scopo di approfondire, in occasione del centenario della ricorrenza, gli eventi della Prima Guerra Mondiale legati alla battaglia di Caporetto attraverso “un’analisi storica che dovrà costituire lo spunto sulla capacità di imparare a vivere una sconfitta come una sfida e un’occasione per reagire positivamente”, spiega il comunicato stampa.

Le conferenze di orientamento professionale – il cui scopo è quello di far conoscere il ruolo svolto dall’Esercito in ambito nazionale e internazionale e, nel contempo, fornire agli studenti le informazioni relative alle opportunità professionali offerte – “risultano essere una novità per la provincia, in quanto non sono presenti assetti di Forza Armata”, sottolinea il CME Puglia.

Articoli correlati:

Esercito, Fiera Pessima di Manduria: il CME Puglia riferisce “ottimo afflusso allo stand” (9 marzo 2017)

CME Puglia: l’Esercito alla 277^ Fiera Pessima di Manduria, a Taranto (6 marzo 2017)

Il CME Puglia in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: CME Puglia