Teulié, Esercito: in 72 giurano fedeltà alla Repubblica

“Oggi – fa sapere un comunicato stampa odierno, 24 marzo, dell’Esercito Italianosettantadue Allievi, 43 ragazzi e 29 ragazze, del 1° anno della Scuola Militare Teuliè hanno giurato fedeltà alla Repubblica Italiana alla presenza del Sottosegretario alla Difesa, Onorevole Domenico Rossi, del Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, Generale di Corpo d’Armata Danilo Errico e del Comandante per la Formazione, Specializzazione e Dottrina dell’Esercito Generale di Corpo d’Armata Pietro Serino”.

All’evento hanno partecipato autorità civili, militari e religiose oltre ai familiari degli allievi protagonisti della giornata.

Nel corso della  cerimonia, il Comandante della Scuola Militare Teuliè, col Gianluca Ficca, ha riconsegnato all’Assessore alla Trasformazione digitale e servizi civici di Milano, professoressa Roberta Cocco, il Primo Tricolore che sventolò durante le storiche Cinque Giornate di Milano.

“La nostra società accusa principalmente una crisi di valori etici e morali”, ha detto il Sottosegretario di Stato alla Difesa on Rossi nel suo intervento rivolgendosi agli allievi della Scuola, “voi che alla vostra età avete fatto una scelta, siete la risposta a questa crisi. Siate dunque portatori di germi sani di cui la società ha bisogno per avere un futuro migliore”.

Dopo aver rivolto un pensiero di vicinanza alle vittime del recente attentato a Londra, il Sottosegretario Rossi ha concluso esortando gli allievi a “non aver paura di perseguire i propri sogni e ideali, rimanendo sempre fedeli, nella vita, al giuramento prestato”.

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito, durante il suo intervento, rivolgendosi agli allievi, ha sottolineato come “con il giuramento che avete appena proferito vi siete assunti un impegno che vi lega al rispetto di valori quali: onore, disciplina, costanza, lealtà e senso del dovere e dell’appartenenza, che si perpetueranno in ogni espressione della vostra esistenza e che costituiscono, da sempre, il patrimonio etico di quanti indossano un’uniforme e di ogni cittadino degno di questo nome”.

Presenti anche i Labari delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma, il Gonfalone del comune di Milano, della Regione Lombardia e della città metropolitana di Milano oltre che la gloriosa Bandiera dell’Istituto, decorata di Medaglia di Bronzo al merito dell’Esercito, e centinaia di ex allievi.

La Scuola Militare Teulié, liceo d’élite dell’Esercito Italiano, mediante un concorso pubblico, offre la possibilità a tutti i ragazzi e le ragazze che abbiano concluso con esito positivo il secondo anno dei licei classico e scientifico di proseguire il triennio di studi.

È proprio di questi giorni la pubblicazione del bando di concorso per l’ammissione all’anno scolastico 2017-2018 (link articolo in calce).

La scuola garantisce una vasta e profonda preparazione particolarmente attenta al completamento di tutti i programmi didattici previsti e nel contempo includendo nel percorso formativo diverse discipline sportive, tra cui l’equitazione, il nuoto e la scherma.

L’elemento che caratterizza maggiormente gli allievi formati dall’istituto sono i valori etici e morali propri dei militari dell’Esercito Italiano, che attualmente garantisce un impegno complessivo di circa 12.000 uomini e donne quotidianamente presenti sul territorio  nazionale nell’ambito delle operazioni Strade Sicure e Sabina, circa 8.000, oltre che all’estero nell’ambito delle principali missioni con circa 4.000 militari.

Articoli correlati:

La Teulié in Paola Casoli il Blog

Nunziatella e Teulié: al via il concorso per l’ammissione di 160 allievi alle Scuole Militari dell’Esercito, info CME Abruzzo (24 marzo 2017)

Fonte e foto: Esercito Italiano