Il Corpo Sanitario dell’Esercito compie 184 anni: celebrato con una conferenza e una crescente collaborazione con i nosocomi civili

Si è svolta questa mattina, 7 giugno, nell’aula magna del Comando dei Supporti Logistici di Roma, la commemorazione per il 184° anniversario del Corpo Sanitario dell’Esercito, ha fatto sapere un comunicato stampa odierno della stessa Forza Armata.

Alla cerimonia erano presenti la Bandiera di Guerra del Corpo e il Gonfalone della Città di Roma Capitale insieme a numerose autorità civili e militari e rappresentanti del mondo accademico.

Il Capo di Stato Maggiore dell’Esercito (CaSME), gen Danilo Errico, ha voluto estendere il suo personale augurio, e quello di tutto l’Esercito Italiano, di sempre maggiori successi a tutti gli appartenenti, di ogni ordine e grado, militari e civili, che ogni giorno si impegnano in un settore così delicato e fondamentale, congratulandosi per il fondamentale e concreto supporto fornito a ogni richiesta ed emergenza sanitaria.

“L’attività umanitaria nel campo sanitario, – ha detto il CaSME – condotta nel rispetto del Giuramento di Ippocrate che impone di curare ogni paziente con eguale scrupolo e impegno, sottintende sempre una proficua cooperazione tra organizzazione militare e nosocomi civili che mira a contribuire a migliorare la vicinanza e il supporto alla popolazione”.

Il Corpo Sanitario dell’Esercito, negli ultimi anni, è sempre più in contatto con il mondo civile con il quale stipula concordati e realizza collaborazioni per l’utilizzo delle strutture della Difesa come, ad esempio, il concordato tra Ospedale Militare di Milano e Agenzia Socio Sanitaria Territoriale Nord Milano, presentato dal dottor Fulvio Edoardo Odinolfi (Direttore Generale ASST Nord Milano).

A testimonianza della sempre più apprezzata collaborazione tra l’Esercito Italiano e mondo sanitario civile, erano presenti in aula il Magnifico Rettore dell’Università La Sapienza, professor Eugenio Gaudio, e il Preside della Facoltà di Medicine and Surgery dell’Università di Tor Vergata, professor Stefano Marini.

Al termine della cerimonia, il professor Gaudio e il professor Marini, insieme al CaSME, hanno consegnato alcuni diplomi di specializzazione e laurea/master a Ufficiali medici e Marescialli infermieri.

Articoli correlati:

I 183 anni del Corpo Sanitario dell’Esercito: dal Regio Decreto del 1833 alle Peace Support Ops (12 giugno 2016)

Fonte e foto: Esercito Italiano