Ott 30, 2017
90 Views
0 0

TAAC-W: a Herat non piove da sei mesi, agricoltura in crisi. L’aiuto del contingente italiano al Dipartimento dell’Agricoltura

Written by

Proseguono le attività di supporto alla popolazione di Herat, la città dell’Afghanistan occidentale sede del Comando del Train Advise Assist Command West (TAAC-W) su base brigata alpina Taurinense, attraverso una serie di donazioni effettuate a metà ottobre, culminate con la consegna di 10 motocicli al dipartimento dell’agricoltura, ha fatto sapere lo stesso TAAC-W con un comunicato stampa del 24 ottobre scorso.

Con una informale cerimonia svolta presso la sede del dipartimento dell’agricoltura, nel centro di Herat, il gen Massimo Biagini, Comandante del TAAC West, ha consegnato ai responsabili del governatorato l’ultima tranche di materiali necessari per implementare la produttività del settore primario della provincia e migliorare il controllo dei raccolti agricoli.

Le 10 motociclette, spiega nel dettaglio il comunicato stampa, sono state interamente prodotte dalle industrie locali e si riveleranno utili per muoversi nelle carrarecce dei campi nelle aree rurali intorno alla città.

In precedenza, il contingente italiano aveva già consegnato i materiali richiesti dai dipartimenti interessati, tra cui computer e supporti informatici per garantire una migliore organizzazione delle attività gestionali del settore.

“Prima della consegna – fa sapere il TAAC-W – il gen Biagini ha voluto incontrare in una breve shura alcuni agricoltori dei villaggi limitrofi presenti al dipartimento, per potersi presentare personalmente e sentire dalla loro viva voce le impressioni e le problematiche che maggiormente destano preoccupazione, soprattutto relative alla lunga siccità che sta affliggendo la regione ovest da circa 6 mesi”.

I progetti nel settore “Agricoltura” mirano al miglioramento delle condizioni di lavoro e di reddito delle fasce più deboli della popolazione, tradizionalmente impegnate nel settore agricolo, al fine di incrementare la produzione di un settore di primaria importanza che, si apprende, rappresenta il 62% dell’economia della Provincia di Herat e costituisce la fonte di reddito per le fasce di popolazione meno alfabetizzate e per le donne.

Il contingente italiano, con 95 progetti conclusi, sostiene da oltre un decennio le iniziative delle autorità locali per sviluppare il settore agricolo, in cui sono impiegati circa 260.000 lavoratori solo a Herat, e per ottenere inoltre un immediato impatto sulla redistribuzione di beni di prima necessità, quali acqua e viveri.

“Poter ricevere questi aiuti dai militari italiani è molto importante per noi – ha dichiarato l’elder responsabile del villaggio di Sanow Gerd, presente al dipartimento dell’agricoltura– ci permetteranno di migliorare l’organizzazione dei nostri campi e di riprendere il lavoro con meno timore dopo questa pesante estate senza pioggia”.

Il supporto alla popolazione, in aderenza al Master Plan 2017 realizzato in collaborazione con gli specialisti del Multinational Cimic Group dell’Esercito, di Motta di Livenza, è un’attività che si affianca a quella principale di addestramento e assistenza delle Forze di Sicurezza afgane, focus primario della missione di Resolute Support, conclude il comunicato.

Articoli correlati:

Il TAAC-W in Paola Casoli il Blog

La brigata Taurinense in Paola Casoli il Blog

Il CIMIC di Motta di Livenza in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: TAAC-W Resolute Support

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate