Feb 12, 2020
20 Views
0 0

TAAC-W, RS: avvicendamento al Task Group Fenice, via il 5° Rigel arriva il 7° Vega

Written by

Si è svolta nei giorni scorsi presso Camp Arena, sede del Train Advise Assist Command West (TAAC-W) di Herat, la cerimonia di avvicendamento alla guida del Task Group (TG) Fenice, la componente elicotteri del contingente italiano inquadrato nella missione in Afghanistan Resolute Support.

Al tenente colonnello Walter Moncada, giunto al termine del periodo di sei mesi di comando, è subentrato il tenente colonnello Federico Tonon.

Ne dà notizia con un comunicato stampa di oggi, 12 febbraio, lo stesso TAAC-W.

Alla cerimonia, presieduta dal Comandante del TAAC-W, generale di brigata Enrico Barduani, hanno preso parte rappresentanze di tutte le unità appartenenti al TAAC-W e dei contingenti stranieri.

Il tenente colonnello Moncada, al comando dei baschi azzurri del 5° Reggimento dell’Aviazione dell’Esercito (AVES) Rigel di Casarsa della Delizia, ha completato un intenso periodo caratterizzato da una notevole quantità di attività addestrative e operative che gli hanno consentito di assolvere pienamente il compito assegnato al TG Fenice, ossia garantire costantemente (H24) al personale del TAAC-W che opera nell’area di Herat le capacità di ricognizione e sorveglianza, di evacuazione medica (Medevac) e di ricerca e salvataggio di personale disperso (Personnel Recovery), spiega in dettaglio il comunicato.

Nei sei mesi di mandato, si apprende, gli uomini e le donne del Rigel hanno totalizzato ben 638 missioni di volo per un totale di oltre 1.100 ore volate.

Il generale Barduani, dopo aver espresso il proprio apprezzamento per l’eccellente lavoro svolto dal tenente colonnello Moncada, ha augurato le migliori fortune al subentrante comandante della Fenice, tenente colonnello Tonon e ai suoi piloti del 7° Reggimento dell’Aviazione dell’Esercito Vega di Rimini.

Il TG Fenice è dotato di Tactical Unmanned Aerial System (TUAS) Shadow 200 RQ- 7C, un aeromobile a pilotaggio remoto di categoria tattica che fornisce alle unità supportate una capacità di ricognizione e sorveglianza aerea notte e giorno, di elicotteri multiruolo UH 90, utilizzati per il trasporto del personale, per l’evacuazione medica di personale ferito e per la ricerca e salvataggio di personale disperso, per la quale operano squadre specializzate del 66° Reggimento fanteria aeromobile Trieste, e di elicotteri da esplorazione e scorta AH 129 Mangusta.

Il TAAC-W, Comando NATO a guida italiana attualmente su base 132^ Brigata corazzata Ariete, in cui operano uomini e donne dell’Esercito Italiano, dell’Aeronautica Militare, della Marina Militare e dell’Arma dei Carabinieri, è responsabile nell’ambito dell’operazione Resolute Support della parte occidentale dell’Afghanistan, che comprende le province di Herat, Badghis, Farah e Ghor, per un’estensione territoriale pari all’intero Nord Italia e una popolazione di circa quattro milioni di abitanti, ricorda il comunicato.

È composto da militari di 8 nazioni (Albania, Ungheria, Lituania, Romania, Slovenia, Ucraina, Stati Uniti d’America, oltre all’Italia), conclude il TAAC-W, che operano con l’obiettivo di contribuire all’addestramento, all’assistenza e alla consulenza in favore delle istituzioni e delle Forze di Sicurezza afgane, impegnate nella creazione di adeguate condizioni di sicurezza e prosperità per la popolazione locale.

Fonte e foto: TAAC-W RS

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate