Mag 17, 2010
98 Views
0 0

Attentato in Afghanistan, il ministro della Difesa Ignazio La Russa ora in conferenza stampa a Milano per ribadire impegno italiano

Written by

E’ appena iniziata a Milano presso la sede della Prefettura la conferenza stampa del ministro della Difesa Ignazio La Russa in seguito all’attentato che ha colpito i militari italiani in Afghanistan.

Alle 9.15 ora locale di questa mattina 17 maggio un blindato Lince (foto) in autocolonna da Herat a Bala Murghab è stato colpito dallo scoppio di un ordigno. Nell’attentato hanno perso la vita il sergente Massimiliano Ramadù, di 33 anni, e il caporalmaggiore Luigi Pascazio, 25. Sono rimasti feriti e hanno riscontrato fratture agli arti inferiori il primo caporalmaggiore Gianfranco Scirè e il caporale Cristina Buonacucina, che non versano in pericolo di vita. Tutti i militari appartengono al 32° reggimento genio guastatori Torino, di stanza a Torino, della brigata alpina Taurinense.

Il ministro La Russa presenterà nel corso della conferenza stampa la dinamica dell’attentato e ribadirà l’immutato impegno italiano in Afghanistan. Da giugno è infatti previsto un incremento di circa 1.000 militari per arrivare a circa 4.000 in ottobre.

Attualmente in Afghanistan sono dispiegati circa 3.300 militari nell’ambito della missione Isaf concentrati soprattutto a Herat, mentre ne rimangono un centinaio circa nella capitale Kabul.

Fonte: ministero della Difesa

Foto: LaStampa

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate · Sicurezza

Comments to Attentato in Afghanistan, il ministro della Difesa Ignazio La Russa ora in conferenza stampa a Milano per ribadire impegno italiano