Set 29, 2011
77 Views
0 0

Herat, cambio di comando nell’area ovest: la Sassari in Afghanistan a continuare il lavoro della Folgore e del contingente italiano in ISAF

Written by

Si è svolta oggi 29 settembre nell’aeroporto di Herat, la cerimonia del passaggio di consegne al vertice del Regional Command West di ISAF tra la brigata paracadutisti Folgore, comandata dal generale Carmine Masiello, e la brigata meccanizzata Sassari, comandata dal generale Luciano Portolano.

Alla cerimonia hanno partecipato il Capo di stato maggiore della Difesa, generale Biagio Abrate, che ha sottolineato i risultati conseguiti dal contingente italiano in tema di sicurezza, sviluppo e e governance, e i massimi vertici di ISAF, oltre ai rappresentanti delle autorità civili e militari afgane. Nel corso dei saluti, il governatore della città di Herat, Daud Saaba, ha colto l’occasione per ringraziare le forze italiane per l’eccellente lavoro svolto.

L’Italia, che è alla guida del Regional Command West di ISAF composta dalle provincie di Herat, Badghis, Farah e Gowr, è presente in area con circa 4.200 militari di tutte le Forze Armate. Nella zona a guida italiana sono impegnati in tutto 8.000 militari di undici paesi diversi.

Il percorso di responsabilizzazione e ricostruzione delle forze afgane, che prevede un trasferimento di autorità graduale alle locali forze di sicurezza, la cosiddetta transition, ha consentito di consegnare la città di Herat alla responsabilità afgana lo scorso 21 luglio.

Articoli correlati:

Lo spirito della transition nel training addestrativo per l’Afghansitan al NATO JWC di Stavanger (22 luglio 2011)

Transition in Afghanistan: gli italiani dell’RC-W ISAF consegnano Herat alle forze di sicurezza afgane (21 luglio 2011)

Afghanistan, prosegue il trasferimento di responsabilità dalla coalizione alle forze afgane (20 luglio 2011)

La transition in Paola Casoli il Blog

Fonte: stato maggiore della Difesa

Foto: Esercito Italiano

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate