Ott 19, 2011
24 Views
0 0

Afghanistan, ISAF: continua l’impegno dei soldati italiani nella ricostruzione per lo sviluppo

Written by

E’ solo la prima di tutte le pietre che verranno messe a costruire la scuola destinata ai ragazzini e alle ragazzine di Showz. Ma vale la pena di agghindarla a festa con fiori rossi, come se fosse un dono.

E un dono in effetti questa scuola lo è. Dedicata a frequentatori maschili e femminili, la nuova scuola di Showz, nel distretto di Shindand, cento chilometri a sud di Herat, darà l’opportunità ai ragazzi di quattro villaggi di poter accedere all’istruzione di base e in totale ospiterà circa 400 studenti  di età compresa tra i 10 ed  i 14 anni.

La stanno costruendo i soldati italiani, nel dettaglio la Task Force Centre su base 66° reggimento aeromobile Trieste, nell’ottica dello sviluppo delle attività umane nell’area di responsabilità del contingente italiano, su base brigata Sassari, al comando del settore ovest dell’Afghanistan.

L’intensa attività congiunta dei soldati italiani, sia del Provincial Reconstruction Team (PRT) di Herat, sia delle Task Force dislocate in tutta l’area di responsabilità, unitamente a quella dei funzionari del ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Italiana allo Sviluppo, prosegue  con iniziative umanitarie, realizzazione di progetti, verifiche e interventi urgenti anche in settori tipicamente non militari.

Il Dipartimento dell’Educazione, fa sapere il comunicato stampa del Regional Command West di ISAF (RC-W), svolge un ruolo chiave per la collaborazione diretta con il contingente italiano. Una sinergia che prosegue regolarmente dal 2005, in modo positivo e proficuo, con interventi mirati alla diffusione delle strutture scolastiche sul territorio dell’intera provincia. Fino a oggi, si apprende, i progetti avviati hanno permesso di realizzare 58 strutture scolastiche dislocate nei 16 distretti della provincia, rispondendo alle necessità espresse dal dipartimento competente in termini di bacino d’utenza e tipologia costruttiva.

Oltre al settore dell’istruzione, poi, l’attività di ricostruzione si estende all’area dei servizi pubblici, della pubblica amministrazione e del settore igienico-sanitario.

Nel settore dell’agricoltura, in particolare, la Task Force Center ha inaugurato un canale di irrigazione e fatto dono, nel villaggio di Baghe Dasht, nel distretto di Shindand, a circa un centinaio di chilometri a sud di Herat, di 500 kit per l’agricoltura composti da zappe, pale e rastrelli.

L’attrezzatura servirà per incrementare la capacità agricola, oltre che per mantenere efficiente il canale d’irrigazione inaugurato, scongiurando così il rischio di deterioramento durante la stagione delle piogge.

Articoli correlati:

La brigata Sassari in Paola Casoli il Blog

Il 66° reggimento aeromobile Trieste in Paola Casoli il Blog

ISAF in Paola Casoli il Blog

Fonte: RC-W ISAF

Foto: RC-W ISAF

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate