Nov 19, 2012
127 Views
0 0

Il Cybersecurity Act 2012 bloccato dal Senato americano fa infuriare Panetta

Written by

Il segretario di Stato alla Difesa americano Leon Panetta ha espresso disappunto in merito alla decisione del Senato di bloccare il Cybersecurity Act del 2012, un programma tutto indirizzato alla difesa dagli attacchi cyber che nello scenario contemporaneo rappresentano una minaccia via via crescente e “allarmante”, come lo stesso comunicato del Pentagono sottolinea.

Le conseguenze di un ritardo nell’affrontare tale problema così urgente, ribadisce il Pentagono appellandosi al Congresso, potrebbero essere devastanti sia sul piano pubblico e governativo, sia nel settore privato.

La strategia di Difesa statunitense invoca grandi investimenti per affrontare questa minaccia e non smette di esplorare nuovi sistemi di protezione contro gli attacchi cyber a tutela di tutta la nazione, anche se si sarebbe aspettata il sostegno del potere legislativo, fa notare il comunicato.

Articoli correlati:

La cyber defence in Paola Casoli il Blog

Fonte: Dipartimento Difesa statunitense

Foto dal blog di Oliviero Mannucci

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza