Lug 12, 2013
44 Views
0 0

Esercitazione Falzarego 2013, per la prima volta joint e combined. Il CaSMD, amm Binelli Mantelli: “Addestramento e mezzi fattori determinanti per strumento militare efficace”

Written by

Il Capo di stato maggiore della Difesa (CaSMD), ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, ha evidenziato a margine dell’esercitazione Falzarego 2013, attività annuale in ambiente montano svolta nelle Dolomiti orientali, quanto “l’addestramento costituisca, insieme alla disponibilità di mezzi adeguati ed efficienti, il fattore determinante per garantire la prontezza di uno strumento militare sempre disponibile per assolvere efficacemente le missioni assegnate”.

Il CaSMD ha assistito nei giorni scorsi all’esercitazione Falzarego 2013, svolta per valutare nello specifico contesto montano il grado di capacità operativa dei reparti italiani, e di nazioni amiche e alleate, di prossimo impiego nei teatri di operazione. In questa edizione hanno infatti partecipato non solo i reparti delle truppe alpine dell’Esercito, i rocciatori della brigata marina San Marco e i Carabinieri del Centro addestramento alpino, ma anche colleghi di Forze Armate straniere, conferendo all’esercitazione carattere joint, cioè interforze, e combined, ovvero multinazionale.

“La presenza di colleghi stranieri è una testimonianza di come la difesa dell’interesse nazionale passi anche attraverso la coesione e l’integrazione con i paesi amici e alleati – ha affermato l’ammiraglio Binelli Mantelli – e come esercitazioni come la Falzarego costituiscano preziosi momenti per accrescerne l’interoperabilità in ambito europeo e dell’Alleanza Atlantica”.

I militari partecipanti alla Falzarego 2013 hanno dato prova della preparazione nel movimento in montagna, nelle attività di soccorso e nella capacità di operare in diverse e difficili condizioni ambientali, dimostrando una significativa capacità operativa in vista dei molteplici impegni internazionali.

Il CaSMD ha concluso il suo intervento “riaffermando che la montagna non solo si conferma eccezionale palestra di vita, ma dà la dimensione del prezioso patrimonio delle specificità che ciascuna Forza Armata possiede e che messe a sistema costituiscono la forza dello strumento militare: moltiplicatore dell’efficienza delle nostre unità e aggregante a livello internazionale”.

Articoli correlati:

L’esercitazione Falzarego in Paola Casoli il Blog

Fonte: stato maggiore della Difesa

Foto: stato maggiore delle Difesa, ANA

Article Categories:
Forze Armate