Ago 3, 2013
136 Views
0 0

Afghanistan, RC-W ISAF: forze afgane a lezione dai genieri italiani per repertare i componenti degli IED

Written by

Si è svolto nei giorni corsi, nel poligono militare della base aerea di Shindand, nell’Afghanistan occidentale, l’area di responsabilità italiana del Regional Command-West (RC-W) ISAF su base brigata Julia al comando del generale Ignazio Gamba, il Site Exploitation Training Course.

Il corso, volto a incrementare la capacità delle forze di sicurezza afgane di analizzare e repertare gli elementi con cui vengono costituiti gli ordigni esplosivi improvvisati (IED), è stato condotto dal personale del Weapon Intelligence Team (WIT) e dagli artificieri della Task Force Genio che operano nell’ambito della Transition Support Unit – Center (TSU-C) di stanza a Shindand, a favore degli agenti dell’Afghan Traffic Police e dei genieri dell’Afghan National Army che, grazie allo specifico addestramento in materia effettuato negli ultimi anni, sono in grado di operare sempre più autonomamente nella lotta agli IED.

Nello specifico, il corso svolto aveva lo scopo di incrementare le capacità investigative e di analisi per l’individuazione degli elementi che compongono gli IED, verificare le tecniche e materiali utilizzati e perseguire i responsabili del loro confezionamento e posizionamento.

L’attività è stata articolata in due fasi: la prima, prettamente teorica, finalizzata a un ripasso delle nozioni di base già acquisite, oltre a illustrare procedure, mezzi e materiali di nuova introduzione nell’ambito della specifica materia; la seconda, prevalentemente pratica, ove i frequentatori hanno potuto mettere in atto le nozioni precedentemente assimilate. Il personale istruttore ha infatti riprodotto fedelmente situazioni quanto più prossime agli scenari reali, con varie simulazioni operative.

Al termine del corso, sono state consegnate al personale partecipante alcune fotocamere e del materiale tecnico specialistico che concorreranno a incrementarne le capacità investigative.

La TSU-C è l’unità di manovra, attualmente su base 7° reggimento alpini di Belluno, che opera per supportare le autorità afgane nel loro compito di garantire sicurezza, sviluppo e governabilità a favore della popolazione locale in quelle aree ove la presenza di strutture governative legalmente riconosciute è ancora insufficiente.

La Task Force Genio è l’unità specialistica del genio militare italiano, attualmente su base 2° reggimento guastatori di Trento, che ha il compito di condurre attività di supporto a favore delle unità di manovra al fine di assicurarne la libertà di movimento lungo le rotabili dell’area di responsabilità assegnata, nonché di concorrere all’addestramento delle ANSF per incrementarne il livello di preparazione per la lotta agli IED.

Articoli correlati:

La TSU-S in Paola Casoli il Blog

La TSU-C in Paola Casoli il Blog

Fonte: RC-W ISAF

Foto: RC-W ISAF

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate