Mag 18, 2014
141 Views
0 0

KFOR: il COMKFOR, gen Farina, ha incontrato i ministri della Difesa di Italia e Germania. Pinotti firma accordo con KSF, Von Der Leyen parla delle elezioni del prossimo 8 giugno

Written by

Il 15 maggio scorso, il comandante della Kosovo Force (COMKFOR), generale Salvatore Farina, ha ricevuto presso il quartier generale multinazionale Film City a Pristina il ministro della Difesa della Germania, Ursula Von Der Leyen.

Nel corso dell’incontro il generale Farina e il ministro Von Der Leyen hanno discusso dell’attuale situazione e della sicurezza in Kosovo e nell’area balcanica.

Il generale Farina ha rimarcato il miglioramento nel settore della sicurezza dopo l’accordo siglato tra Pristina e Belgrado il 19 aprile dello scorso anno con la mediazione dell’Unione Europea e ha confermato il continuo sforzo della missione NATO a supporto della pace, della cooperazione e del dialogo.

Il generale Farina ha poi aggiornato il ministro tedesco sul ruolo di KFOR, quale terzo responsabile della sicurezza, in occasione delle elezioni politiche in Kosovo fissate per il prossimo 8 giugno.

Il ministro Von Der Leyen, da parte sua, ha confermato il pieno supporto della Germania alla missione KFOR e più in generale al processo di stabilizzazione del Kosovo alla luce dei citati accordi.

A termine dell’incontro il COMKFOR ha ringraziato il ministro Von Der Leyen per l’elevata professionalità dimostrata dai militari di ogni ordine e grado facenti parte del contingente tedesco che, con oltre 700 soldati, rappresenta uno dei maggiori contributori di truppe a favore di KFOR.

Il 6 maggio, COMKFOR aveva ricevuto la visita del ministro della Difesa italiano, senatrice Roberta Pinotti, che nell’occasione ha fatto visita al contingente italiano in Kosovo.

Il ministro, che era accompagnata dal Capo di stato maggiore della Difesa (CaSMD), ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, ha potuto apprezzare l’importanza della proficua cooperazione instaurata tra la NATO e le Forze Armate dei paesi limitrofi (Albania, FYROM, Montenegro e Serbia) attraverso periodici incontri ad alto livello con i rispettivi Capi di stato maggiore della Difesa finalizzati al mantenimento della stabilità nella regione.

I militari italiani hanno sottolineato l’incremento della quotidiana collaborazione tra le unità di KFOR, le organizzazioni internazionali presenti sul territorio e le istituzioni del Kosovo per il mantenimento di un ambiente pacifico e sicuro.

Nel corso della visita il ministro Pinotti, accompagnata dall’ambasciatore italiano a Pristina, SE Andreas Ferrarese, dal CaSMD, ammiraglio Binelli Mantelli, e dal generale Farina, è stata ricevuta dalla Presidente del Kosovo, signora Atifete Jahjaga, e dal Primo Ministro del Kosovo, Hashim Thaci.

Nel corso dei colloqui si è discusso degli impegni dell’Italia nell’ambito delle missioni internazionali, con particolare riferimento al Kosovo, e sono stati altresì toccati i temi delle possibili future collaborazioni con il nostro paese nell’ambito della Difesa condividendo iniziative e prospettive comuni.

Un particolare ringraziamento è stato espresso dalle alte cariche istituzionali del Kosovo al ministro Pinotti per la recente cessione a titolo gratuito dell’aeroporto di Dakovica/Gjakova, costruito nel 1999 dalle unità del Genio dell’Aeronautica Militare Italiana, e sino a dicembre dell’anno scorso sede della Task Force Air di KFOR, che nel prossimo futuro diventerà un importante scalo alternativo a quello internazionale di Pristina.

Il ministro Pinotti e il suo omologo Agim Ceku, responsabile del dicastero della Kosovo Security Force, hanno poi firmato una lettera di intenti per l’implementazione e il consolidamento dei rapporti di cooperazione tra il ministero della Difesa italiano e il ministero della Kosovo Security Force.

Al termine degli incontri le autorità di Pristina hanno manifestato la loro soddisfazione per il concreto apporto che l’Italia continua a fornire per il mantenimento della stabilità e della sicurezza in Kosovo nella considerazione che il nostro paese è uno dei maggiori contributori di truppe a favore di KFOR con oltre 550 militari.

Il ministro Pinotti ha sottolineato che considera “particolarmente importante mantenere una presenza qualificata di militari delle Forze Armate italiane in questa importantissima e strategica regione europea”.

Articoli correlati:

KFOR in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: KFOR PAO

Article Categories:
Forze Armate · Kosovo