Gen 19, 2015
7 Views
0 0

Finmeccanica-Alenia Aermacchi: due C-27J Spartan al Perù per 100 mil di euro

Written by

Alenia Aermacchi C-27J for the FAP-HRFinmeccanica-Alenia Aermacchi ha siglato un contratto da 100 milioni di euro con il Ministero della Difesa del Perù per la fornitura di due C-27J Spartan. La firma risale al 31 dicembre scorso, ufficializza l’azienda in un comunicato stampa del 15 gennaio.

Gli aerei andranno a equipaggiare la Fuerza Aerea del Perù (FAP). Si tratta del secondo ordine, che fa salire a quattro la flotta di C-27J in dotazione alla FAP. L’intesa comprende anche il supporto logistico integrato e l’assistenza tecnica.

C-27J in Peru_credit Danny MoeriI primi due velivoli, ordinati nel dicembre 2013 (link articoli in calce), saranno consegnati alla FAP nei primi mesi del 2015, mentre quelli relativi al secondo ordine saranno consegnati nel 2016 e 2017. I velivoli verranno gestiti dal Grupo Aéreo Nº 8 con base a Callao, sulla costa centrale del Paese.

Il C-27J Spartan è stato scelto grazie alla capacità di operare in modo sicuro ed efficiente e a costi competitivi in tutti gli scenari operativi del Paese dell’America Latina, incluse attività su piste non preparate delle Ande e dei numerosi aeroporti locali.

Il C-27J è considerato un punto di riferimento a livello mondiale nella categoria degli aerei da trasporto tattico medio di nuova generazione, sottolinea l’azienda, dato che garantisce le migliori prestazioni in questa classe.
Il C-27J è un aereo bimotore a turbina con tecnologia allo stato dell’arte nell’avionica, nel sistema di propulsione e negli altri sistemi di bordo. Il velivolo assicura un’elevata efficienza operativa a costi competitivi, un’estrema flessibilità d’impiego e le migliori prestazioni tra i velivoli della sua categoria, in tutte le condizioni e caratteristiche uniche di interoperabilità con gli aerei da trasporto di classe superiore.

Il C-27J è in grado di effettuare molteplici missioni tra le quali trasporto di truppe e carichi vari, evacuazione sanitaria, lancio di materiali e di paracadutisti, ricerca e soccorso (SAR), rifornimento logistico, assistenza umanitaria, antincendio e supporto alle operazioni di protezione civile.

Il C-27J è dotato di avionica avanzata e di due moderni motori Rolls Royce AE2100-D2/D2A che garantiscono una potenza di 4.650 SHP ciascuno. Il sistema avionico, la cui architettura è totalmente ridondante per aumentare sicurezza e affidabilità di missione, permette di operare in qualsiasi condizione ambientale e in qualsiasi teatro operativo.

Il C-27J, grazie a un sistema di carico perfettamente compatibile con quello della famiglia del C-130, può trasportare pallets di peso fino a 4.550 Kg e alti fino a 2,20 metri o piattaforme di lunghezza fino a 12 ft (3,65 m) e fino a 6.000 Kg di peso.

È in grado di decollare e atterrare da piste non preparate lunghe meno di 500 metri, con un peso massimo al decollo di 31.800 Kg; può trasportare fino a 60 soldati equipaggiati o fino a 46 paracadutisti e, nella versione aeroambulanza (MEDEVAC), 36 barelle o 24 barelle e 2 sistemi di supporto per trasporto pazienti (Patient Transport Support System), con barelle e stivaggio di materiale medico per rianimazione e sei assistenti sanitari.

Le grande sezione del vano cargo (2,60 metri di altezza e 3,33 metri di larghezza) insieme al robusto piano di carico del velivolo (capacità di carico di 4.900 Kg/m), consentono il trasporto di pesanti equipaggiamenti militari completi e di grandi dimensioni. Il C-27J può, per esempio, trasportare motori sia di velivoli da combattimento sia da trasporto, come il C-130, il Typhoon, l’F-16 e il Mirage 2000, direttamente sui rispettivi carrelli di sostegno, senza la necessità di ulteriori mezzi di supporto.

Il C-27J è stato specificamente progettato, sviluppato e collaudato come velivolo militare, ottenendo il Certificato Militare di Tipo. Contemporaneamente l’attenzione posta nel soddisfare le caratteristiche di sicurezza proprie di un velivolo civile, è testimoniata dal Certificato di Aeronavigabilità rilasciato dagli enti aeronautici civili: EASA nel 2001 per la configurazione basica e successivamente EASA / FAA nel 2010 per la configurazione C-27J JCA.

Il velivolo è stato ordinato dalle Forze Aeree italiana, greca, bulgara, lituana, romena, marocchina, dagli U.S.A., dal Messico, dall’Australia, da un paese africano, dal Perù e dalla Repubblica Slovacca, per un totale di 80 velivoli.

Attualmente Alenia Aermacchi, in partnership con General Dynamics Canada e DRS Technologies Canada Ltd sta proponendo il velivolo C-27J per il programma FWSAR (Fixed-Wing Search-and-Rescue) canadese.

Grazie ai suoi rapidi tempi di risposta, velocità e manovrabilità, il C-27J può raggiungere le più remote aree del Canada, ivi incluse zone polari e sul mare, più velocemente dei concorrenti nella sua classe di velivolo. La sua impareggiabile capacità a effettuare decolli e atterraggi corti (STOL, short- take-off and landings) su piste non preparate e a operare autonomamente nelle zone remote, fanno del C-27J la miglior piattaforma per il programma FWSAR del Canada.

Articoli correlati:

Alenia Aermacchi: dopo la scelta di novembre per due C-27J da parte del ministero della Difesa peruviano, prima di Natale è arrivato il contratto da 100 mil di euro (5 gennaio 2014)

Il C-27J Spartan di Alenia Aermacchi Finmeccanica piace al ministero della Difesa del Perù, che ne ordina due a 100 mil di euro (26 novembre 2013)

Alenia Aermacchi in Paola Casoli il Blog

Il C-27J in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Alenia Aermacchi

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza