Ott 25, 2016
92 Views
0 0

Sector West, UNIFIL: libanese in shock anafilattico salvato dai caschi blu italiani

Written by

20161024_sw-unifil_shama-soccorso-shock-anafilattico-1“Ieri sera [24 ottobre] il personale sanitario militare del Sector West di UNIFIL ha soccorso un giovane libanese – spiega il comunicato stampa odierno del Sector West (SW) di UNIFIL, su base brigata Pozzuolo del Friuli al comando del gen Ugo Cillo – punto da un insetto ed in evidente stato di shock anafilattico”.

Il giovane è stato accompagnato al posto medico del quartier generale di Shama, dove l’équipe sanitaria, “dopo circa venti minuti di terapia farmacologica, è riuscita a strappare il paziente a morte certa”.

I sanitari italiani della base di Shama vengono quotidianamente contattati dai locali libanesi per le più svariate patologie e urgenze. I pazienti, dopo l’accoglienza e le prime cure, vengono indirizzati negli ospedali del sud del Libano.

Inoltre svolgono costantemente attività di “medical care” a favore della popolazione locale, e in particolare delle fasce meno abbienti, visitando i cittadini e prescrivendo le idonee terapie farmacologiche.

Il contingente italiano in Libano, dal 17 ottobre al comando del generale Cillo su base brigata di Cavalleria Pozzuolo del Friuli, contribuisce da dieci anni a garantire il rispetto della risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite, che tra i suoi compiti prevende anche il supporto alla popolazione locale.

Articoli correlati:

Sector West UNIFIL, TOA: la Pozzuolo del Friuli subentra alla Sassari (18 ottobre 2016)

Il Sector West UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: SW UNIFIL

20161024_sw-unifil_shama-soccorso-shock-anafilattico-2

Article Categories:
Forze Armate · Libano