CME Puglia: con gli Sbocchi Occupazionali 15 nuovi Addetti alla ristorazione pronti per il mondo del lavoro dopo il servizio attivo

Il Comando Militare Esercito Puglia (CME Puglia) ha organizzato, sul territorio pugliese, vari corsi di formazione nell’ambito del progetto Sbocchi Occupazionali, tra i quali il corso di “Operatore per l’approvvigionamento della cucina, conservazione e trattamento delle materie prime” che si è appena concluso con la consegna ieri, 10 aprile, nella caserma Domenico Picca di Bari, degli attestati di abilitazione a 15 ragazzi e ragazze che hanno superato il corso.

È lo stesso CME Puglia a darne notizia con un comunicato stampa del 10 aprile.

Il progetto Sbocchi Occupazionali è la concretizzazione dell’impegno del Ministero della Difesa nella direzione di agevolare l’inserimento nel mondo del lavoro dei giovani militari congedati.

Il progetto, spiega in dettaglio il CME Puglia, ha il compito di porre i volontari che si congedano, attraverso un percorso strutturato, nelle migliori condizioni per una ricerca attiva di occupazione nel mondo del lavoro.

Il corso per addetti alla ristorazione, da poco conclusosi con il superamento di un esame finale, è stato organizzato a livello interforze dalla Sezione Collocamento al lavoro del CME Puglia e svolto nella sede di Bari dall’Istituto Kronos.

Il gen Mauro Prezioso, Comandante Militare territoriale dell’Esercito in Puglia, ha evidenziato come il Ministero della Difesa si impegni attivamente nel seguire il personale militare anche dopo il servizio attivo.

Alla cerimonia, oltre al gen Prezioso, sono intervenuti il Consigliere Massimo Majorano, in delega del Sindaco di Bari, il prof Sebastiano Leo, Assessore al Diritto allo Studio e alla Formazione della Regione Puglia, la dottoressa Annalisa D’Adamo, in rappresentanza dell’Istituto di formazione Kronos, e il Presidente della SOA Corporate, Oronzo Angiulli, conclude il comunicato stampa del CME Puglia.

Articoli correlati:

Il progetto Sbocchi Occupazionali in Paola Casoli il Blog

Il CME Puglia in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: CME Puglia