Nov 3, 2009
214 Views
0 0

4 novembre. La Russa: i militari sono l’espressione migliore dell’unità nazionale

Written by

manifesto_4_nov_resizeL’alzabandiera e la deposizione di una corona d’alloro all’Altare della Patria da parte del Capo supremo delle Forze Armate, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, accompagnato dal ministro della Difesa Ignazio La Russa apriranno ufficialmente alle 9 in punto le celebrazioni del 4 novembre 2009.

Tema portante è l’Unità d’Italia nel suo centocinquantesimo anniversario. Sottolinea La Russa che “I nostri militari sono l’espressione migliore dell’unità nazionale. Sempre pronti a intervenire per fronteggiare i disagi di popolazioni colpite da disastri naturali, per concorrere alla sicurezza dei cittadini, per contrastare ovunque il terrorismo e per contribuire, nell’ambito delle missioni internazionali, alla costruzione di un futuro di convivenza pacifica.”

A seguire il ministro La Russa inaugurerà la mostra storica sulle Missioni internazionali allestita presso il Vittoriano, al Sacrario delle Bandiere, che resterà aperta fino al prossimo 15 novembre.

Mostre statiche e storiche, oltre a esibizioni di attività addestrative e concerti di Bande e fanfare militari si susseguiranno nelle principali città italiane fino all’8 novembre, giornata finale delle celebrazioni in cui è prevista una manifestazione conclusiva a piazza del Popolo a Roma a partire dalle 16.

Sono inoltre più di 150 le caserme sul territorio nazionale che resteranno aperte ai cittadini. Nel 2008, rende noto un comunicato del ministero della Difesa, si è raggiunta la quota di 40mila visitatori nelle caserme aperte per le celebrazioni del 4 novembre.

Il 5 e il 6 novembre Palazzo Salviati a Roma ospiterà il Convegno nazionale Commissione italiana di storia militare dedicato al 150esimo anniversario della seconda Guerra di indipendenza.

Il programma dettagliato degli eventi è disponibile sul sito della Difesa.

Fonte: ministero della Difesa

Foto: www.difesa.it

Article Categories:
Afghanistan · Albania · Bosnia · Forze Armate · Iraq · Kosovo · Libano · Sicurezza