Giu 7, 2011
226 Views
0 0

Ex Vigilant Skies 2011 mette insieme jet russi e Nato contro il terrorismo nei cieli

Written by

Da ieri 6 giugno e fino al prossimo 10 giugno i jet Sukhoi dell’Aeronautica Russa e gli F-16 delle Aeronautiche di Polonia e Turchia, paesi facenti parte della Nato, si esercitano insieme nei cieli dell’est europeo, sopra Polonia e Mar Nero.

Come sottolinea Armed Forces International che ne dà notizia, si tratta della prima esercitazione militare che vede aerei da combattimento russi addestrarsi con i colleghi polacchi e turchi, che sono membri dell’Alleanza Atlantica.

L’esercitazione, nominata Vigilant Skies 2011, si svolge su uno scenario che ripropone le minacce terroristiche di attualità per testare l’efficacia della Nato-Russia Council Cooperative Airspace Initiative (NRC CAI) stabilita tra Nato e Federazione Russa, e destinata a garantire la sicurezza dei viaggiatori dei cieli dei rispettivi spazi aerei.

Per dare modo alla Nato di iniziare a verificare la raggiunta capacità operativa del CAI, i jet da combattimento coinvolti nella Vigilant Skies 2011 devono affrontare due missioni antiterrorismo nei cieli.

La prima vede impegnati oggi 7 giugno un paio di F-16 multiruolo polacchi, che decollano da Cracovia, alle prese con un volo sotto attacco terroristico da intercettare e seguire prima di essere passato in consegna ai jet da combattimento russi.

Una missione che prevede una lotta simulata a bordo dell’aereo dirottato con il lieto fine per gli esercitati, ma con la distruzione dei sistemi di navigazione dell’aeromobile. Un incidente che permetterà di testare le capacità russe nel condurre l’aereo dirottato alla salvezza, con atterraggio a Malbork, in Polonia.

La seconda missione, prevista per domani 8 giugno sui cieli del Mar Nero, simula un altro volo dirottato, ma in assenza di comunicazioni. In questo caso saranno i turchi insieme con i russi a cooperare nell’intercettazione dell’aereo in mano ai terroristi.

Leggi anche Ex Bold Monarch 11, la prima volta del sottomarino russo con la Nato (31 maggio 2011)

Fonte: Armed Forces International, NATO

Foto: logo CAI da Polish Air Navigation Services Agency, Sukhoi russo Su-30 da News from Poland

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza