Ott 24, 2011
73 Views
0 0

Afghanistan, missione NATO ISAF: procede la transition con il passaggio di consegne del Combat Outpost Monserrat di Sabzak

Written by

Per il Regional Command West (RC-W), su base brigata Sassari, della missione NATO ISAF in Afghanistan, l’Afghan National Army (ANA) è “pronto ad assumere la leadership degli impegni operativi dopo gli ottimi risultati ottenuti nelle operazioni per il controllo del territorio, attualmente effettuate congiuntamente con le forze NATO, e che hanno ottenuto più stabilità su tutta la provincia”.

Il brillante giudizio, qui riportato dal comunicato stampa dell’RC-W, ha reso possibile un altro passo avanti verso la transizione dei poteri, la cosiddetta transition, con la cessione della responsabilità di un combat out post.

Il passaggio si è concretizzato ieri, 23 ottobre, nel Provincial Reconstruction Team (PRT) di Herat, dove si è svolta la cerimonia per la stipula degli atti connessi per la cessione del Combat Outpost (COP) Monserrat di Sabzak, 120 chilometri a est di Herat, tra il comandante del 66° reggimento aeromobile Trieste, responsabile del settore, e il comandante del 1° Kandak (battaglione) del 207° Corpo d’armata dell’ANA.

L’incontro è stato presieduto dal comandante dell’RC-W, generale Luciano Portolano, dalle autorità governative locali rappresentate dal vicegovernatore di Herat Asiluddin Jami, e dal governatore del distretto di Karuk, Ghulan Faroq Rostahee. Tutti hanno assistito alla sottoscrizione del documento che sancisce la progressione verso il passaggio di responsabilità dalle forze alleate alle forze locali.

Il COP è attualmente presidiato da un assetto della Task Force Center, su base 66° reggimento Trieste, partner di un’unità dell’ANA già presente nel sito.

La sottoscrizione del documento che sancisce questo passaggio della COP segna un ulteriore passo verso il processo di transizione, già attuato per la città di Herat e che, a breve, sarà esteso ad altri distretti della provincia nella previsione di un definitivo passaggio delle responsabilità per la gestione della sicurezza alle competenti autorità afgane.

I risultati nel settore della sicurezza, si legge dal comunicato stampa, incidono significativamente sugli altri pilastri della transizione, governance e development, accrescendo il consenso tra i cittadini nel riconoscere le autorità locali capaci di governare, incentivando, inoltre, le attività umane a favore dell’economia.

Articoli correlati:

Transition in Afghanistan: gli italiani dell’RC-W ISAF consegnano Herat alle forze di sicurezza afgane (21 luglio 2011)

L’RC-W in Paola Casoli il Blog

La transition in Paola Casoli il Blog

Fonte: RC-W

Foto: RC-W

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate · Sicurezza