Mar 23, 2012
90 Views
0 0

Afghanistan, capodanno afgano di buon auspicio con l’ultimo sequestro di armi ed esplosivo da parte dell’RC-W ISAF

Written by

L’ultimo sequestro, in ordine di tempo, di armi ed esplosivo nell’ambito di una manovra operativa del Regional Command-West (RC-W) di ISAF è stato portato a termine martedì 21 marzo.

Una data che coincide con il Capodanno afgano, il Naw Ruz, e che celebra l’inizio della primavera e della nuova stagione. Una stagione che sarà propizia, a considerare dall’entità del ritrovamento.

L’”importante quantitativo di armi ed esplosivo”, come riferisce il comunicato stampa dell’RC-W, è stato ritrovato all’interno di un deposito a circa sei chilometri a est di Shindand, località principale del settore centrale dell’area di responsabilità italiana nell’ovest dell’Afghanistan.

Il ritrovamento, avvenuto durante un’operazione condotta dalla Task Force Center su base 66° reggimento aeromobile Trieste, tesa a contrastare il traffico di droga, si è sviluppata nell’ambito della manovra operativa che l’RC-W, comando NATO a guida italiana su base brigata Sassari al comando del generale Luciano Portolano, sta conducendo da mesi nel settore centro-meridionale dell’area di responsabilità.

Si apprende, infatti, che si è appena conclusa nel settore sud l’operazione Wheelbarrow, che ha impegnato militari appartenenti al contingente italiano, ai mentors italiani dell’OMLT (Operational Mentoring Liaison Team) e alle forze di sicurezza afgane (Afghan National Security Forces- ANSF).

L’operazione è stata condotta nei territori della provincia di Farah fino ai confini della provincia di Helmand, aree ad elevata concentrazione di coltivazioni di papavero da oppio.

Durante questa operazione i ribelli avevano tentato di contrastare l’avanzata delle forze della coalizione seminando lungo le principali rotabili alcuni ordigni esplosivi, gli IED, o Improvised Explosive Device, che non hanno coinvolto militari italiani.

Articoli correlati:

L’RC-W ISAF in Paola Casoli il Blog

Sequestri di armi ed esplosivi nell’area di responsabilità italiana in Paola Casoli il Blog

Il più grande successo prima del week-end: insorti afgani cedono le armi all’RC-W di ISAF e si reintegrano (19 dicembre 2011)

Gli IED in Paola Casoli il Blog

Il 66° reggimento aeromobile Trieste in Paola Casoli il Blog

Fonte: RC-W ISAF

Foto: RC-W ISAF

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate · Sicurezza