Apr 7, 2012
68 Views
0 0

Afghanistan, RC-W ISAF: primo ritrovamento di esplosivo da parte dell’82° Torino, che per la prima volta comanda una task force in Afghanistan

Written by

E’ il primo ritrovamento di cache dal loro TOA, dello scorso 28 marzo. I militari dell’82° reggimento fanteria Torino, per la prima volta al comando di una task force in Afghanistan, la Task Force Center, hanno portato a termine ieri 6 aprile il rinvenimento di una cache di armi ed esplosivi a 45 chilometri a sud-est di Shindand, nell’area di responsabilità italiana del Regional Command-West (RC-W) su base brigata Garibaldi al comando del generale Luigi Chiapperini.

Il quantitativo di materiale esplosivo rinvenuto è stato definito “importante” dallo stesso RC-W, che ne ha dato notizia attraverso un comunicato stampa.

In particolare, si apprende, sono stati ritrovati razzi, cluster bomb, bombe da mortaio, proietti d’artiglieria di vario calibro e caratteristiche, e spolette, “le cui buone condizioni di conservazione potevano far presupporre un imminente uso  per attacchi alle basi della coalizione o per il confezionamento di ordigni improvvisati”, i cosiddetti IED (Improvised Explosive Devices).

L’operazione è stata condotta dalla Task Force Center su base 82°  reggimento fanteria Torino in stretta coordinazione con assetti delle Forze di Sicurezza Afgane.

Il materiale, specifica il comunicato, è stato fatto brillare sul posto.

Allo stesso tempo, i bersaglieri della Task Force South-East, con assetti del Genio, hanno provveduto alla distruzione di tre caverne, situate a circa un chilometro e mezzo dall’avamposto Ice, in quanto utilizzate o utilizzabili dagli insorti per celarsi all’osservazione o per nascondere materiale utile all’effettuazione di attacchi con tiro indiretto contro lo stesso avamposto.

Lo stesso avamposto era stata fatto oggetto di un attacco mortale con tiri di mortaio lo scorso 24 marzo. Nell’attacco perse la vita il sergente Michele Silvestri e due militari sono ancora ricoverati per le cure dopo essere rimasti gravemente feriti.

Articoli correlati:

Afghanistan, RC-W ISAF: passaggio di responsabilità nella Task Force Center. Il colonnello Randacio cede al collega Paglialunga (29 marzo 2012) + le foto dell’evento

I ritrovamenti di armi ed esplosivo nell’area di responsabilità italiana in Paola Casoli il Blog

La Task Force Center dell’RC-W in Paola Casoli il Blog

L’attacco all’avamposto Ice in Paola Casoli il Blog

Militari feriti in Afghanistan da stasera al Celio. Il saluto del Capo di smD, generale Abrate (29 marzo 2012)

Fonte: RC-W ISAF

Foto: RC-W ISAF

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate · Sicurezza