Nov 24, 2011
46 Views
0 0

Afghanistan, l’RC-W ISAF a sostegno umanitario dell’orfanotrofio di Farah per la sicurezza e il consenso

Written by

Sono attività umanitarie e, al tempo stesso, vere e proprie operazioni mirate ad accrescere il quadro di sicurezza nell’area quelle che le task force del Regional Command West (RC-W), su base brigata Sassari, stanno compiendo nell’ambito delle Operazioni autunnali nell’Afghanistan occidentale, sotto responsabilità italiana nell’ambito della missione NATO ISAF.

La recente distribuzione ad opera della Task Force South su base reggimento Sassari di materiale scolastico e di cancelleria, donato dall’Istituto Jacopo Nizzola di Trezzo d’Adda, Milano, a favore dell’orfanotrofio della città di Farah, rientra proprio nel quadro delle attività umanitarie dell’RC- W a favore della popolazione civile.

Sono numerosi i progetti umanitari che vengono realizzati da parte delle Task Forces e dei quattro Provincial Recostruction Teams (PRTs) che operano su tutta l’area di responsabilità, di cui uno italiano, costituito dal 3° reggimento Bersaglieri, responsabile della provicia di Herat.

L’obiettivo, oltre all’aspetto genuinamente umanitario, è quello di implementare la presenza sul territorio nell’ambito delle Operazioni autunnali in corso, e a premessa di quelle invernali, in tutta l’area di responsabilità dell’RC- W.

In relazione alla recente donazione all’orfanotrofio, l’RC-W fa sapere che l’Istituto tecnico statale Jacopo Nizzola di Trezzo, che ha permesso la realizzazione di questo progetto, mantiene un legame molto forte con il 152° reggimento Sassari per finalizzare progetti futuri sullo sviluppo dell’istruzione nella provincia di Farah.

L’orfanotrofio, si apprende, era stato inaugurato proprio dalla Task Force South l’11 aprile 2010. Alla sua realizzazione contribuirono in modo sostanziale e determinante le famiglie dei Sassarini dalla Sardegna e alcune associazioni benefiche no profit come la Soroptimist International e la San Giacomo, entrambe di Sassari, il Comune di Ploaghe, Sassari, e la Croce Gialla. Attualmente l’istituto ospita 193 orfani, di età compresa tra i 4 e i 12 anni, dei quali 60 bambine.

L’operazione di distribuzione è avvenuta alla presenza di autorità locali, tra cui il capo Dipartimento provinciale per le Politiche giovanili, signora Elah Noorzai, e rientra nel quadro delle attività umanitarie dell’RC- W a favore della popolazione civile.

Articoli correlati:

Afghanistan, RC-W ISAF: sicurezza e consenso le parole chiave delle operazioni autunnali della Sassari (30 ottobre 2011)

Afghanistan, RC-W ISAF: a Herat si pianificano le operazioni invernali (22 ottobre 2011)

L’RC-W in Paola Casoli il Blog

La brigata Sassari in Paola Casoli il Blog

Fonte: RC-W ISAF

Foto: RC-W ISAF

Article Categories:
Forze Armate · Sicurezza