Giu 8, 2012
87 Views
0 0

Marina Militare: il 151° anniversario è all’insegna della sobrietà. I Marò Latorre e Girone partecipano alla cerimonia con una lettera dall’India

Written by

Ricorre oggi 8 giugno il 151° anniversario della Marina Militare Italiana. La data commemora l’impresa di Premuda e i cinquant’anni della Scuola Navale Militare Francesco Morosini.

Oggi, in piazza San Marco a Venezia, nell’occasione della Festa della Marina, gli allievi del 1° corso della Scuola Navale Morosini presteranno il loro giuramento.

Alla cerimonia saranno presenti il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola, il Capo di stato maggiore della Difesa generale Biagio Abrate e il Capo di stato maggiore della Marina Ammiraglio Luigi Binelli Mantelli.

Le navi della Squadra Navale saranno rappresentate dalla Nave Scuola Amerigo Vespucci  e dall’unità anfibia San Marco, in onore alla città. Gli equipaggi imbarcati sulle due navi  renderanno gli onori al Capo dello Stato con il tradizionale Saluto alla Voce .

In linea con le linee di rigore adottate dal Governo, fa sapere la Marina Militare, quest’anno le celebrazioni commemorative sono fortemente contenute e riuniranno in un unico evento tre momenti importanti per la Forza Armata: la ricorrenza dei 151° anniversario della Marina, il giuramento degli allievi del primo anno della Scuola Navale Militare Francesco Morosini e la celebrazione del cinquantesimo anniversario della scuola stessa.

Inoltre, a seguito dei recenti eventi sismici che hanno interessato la regione Emilia Romagna, la Marina Militare è solidale con le popolazioni colpite duramente dal terremoto e aderisce alla campagna  di raccolta fondi straordinari in loro favore. Gli eventi celebrativi costituiscono un’occasione favorevole per rilanciare questo appello di solidarietà.

La ricorrenza ricorda la gloriosa impresa navale del 10 giugno 1918, quando, nel corso della Prima guerra mondiale, il Comandante Luigi Rizzo e il Guardiamarina Giuseppe Aonzo, al comando dei MAS 15 e MAS 21, attaccarono una formazione navale austriaca nelle acque antistanti Premuda, sulla costa dalmata, provocando l’affondamento della corazzata Santo Stefano.

Dall’India, i due fucilieri di Marina Massimiliano Latorre e Salvatore Girone hanno scritto e inviato al Capo di stato maggiore della Marina Militare una lettera indirizzata a tutta la “famiglia” della Forza Armata, in occasione del 151° anniversario.

I due fucilieri del Reggimento San Marco sono tutt’ora in India in attesa degli sviluppi della vicenda giudiziaria.

Articoli correlati:

Il caso dei Marò in Paola Casoli il Blog

Fonte: stato maggiore della Marina

Foto: stato maggiore della Marina

Article Categories:
Forze Armate