Giu 3, 2014
33 Views
0 0

UNIFIL, Libano, 2 giugno 2014: i caschi blu italiani nella Terra dei Cedri celebrano la festa della Repubblica. Foto

Written by

Il contingente italiano di UNIFIL, attualmente su base brigata Ariete, ha ricordato ieri, con una significativa cerimonia, il 68° anniversario della proclamazione della Repubblica Italiana.

Ieri mattina, al termine dell’alzabandiera, il comandante del Sector West di UNIFIL, generale Fabio Polli, davanti allo schieramento dei caschi blu italiani della Joint Task Force Lebanon (JTF-L), ha deposto una corona d’alloro al cenotafio della base Millevoi di Shama, in memoria dei militari che in ogni tempo e luogo hanno dato la loro vita al servizio della patria.

A seguire, dopo l’onore ai caduti, è stata data lettura dei messaggi augurali provenienti dalle autorità istituzionali per l’occasione.

Analoga cerimonia si è svolta anche presso la base di Al Mansouri, sede di ITALBATT, unità di manovra del contingente italiano costituita da personale del reggimento Lancieri di Novara (5°), agli ordini del colonnello Elio Babbo.

In una giornata così importante per l’Italia, quale la festa della Repubblica del 2 giugno, le semplici ma significative celebrazioni hanno evidenziato il profondo legame tra il personale delle Forze Armate Italiane impiegato in Libano nella missione UNIFIL e la nazione stessa che, tramite i messaggi della più alte cariche dello Stato, ha espresso il sostegno a tutti i militari in servizio all’estero.

Articoli correlati:

Il Sector West di UNIFIL in Paola Casoli il Blog

UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Il 2 giugno 2014 in Paola Casoli il Blog

La brigata Ariete in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Sector West UNIFIL

Article Categories:
Forze Armate · Libano