Silent Clangor: esplosivi e difesa di posizioni per il 32° regg Genio guastatori in esercitazione

Si è conclusa positivamente, fa sapere nel suo comunicato la brigata Taurinense, l’esercitazione Silent Clangor, che ha visto impegnato per due settimane il 32° reggimento Genio guastatori in una serie di attività operative volte all’affinamento delle capacità specifiche dell’arma del Genio.

I genieri si sono cimentati in una serie di atti tattici di difesa di posizioni contro un’ipotetica manovra offensiva nemica, sia in ambiente fluviale che terrestre, addestrandosi a interdire la mobilità simulando la posa di ostacoli attivi, l’abbattimento di alberi e la distruzione di un ponte con l’ausilio degli esplosivi.

Il 32° reggimento Genio guastatori incarna pienamente la capacità dual use dell’Esercito, continuamente impiegato nella bonifica del territorio dagli ordigni bellici e sempre pronto al soccorso delle popolazioni colpite da calamità naturali mantenendo costantemente, nel contempo, le piene capacità operative.

Articoli correlati:

Il 32° reggimento Genio guastatori in Paola Casoli il Blog

La capacità dual use dell’Esercito Italiano in Paola Casoli il Blog

La brigata Taurinense in Paola Casoli il Blog

Il Genio guastatori in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: Brigata Taurinense