Ott 27, 2012
45 Views
0 0

Nel 70esimo della battaglia di El Alamein si celebrano anche i 30 anni di missioni dell’Esercito Italiano e il valore dei soldati

Written by

Si è svolta questa mattina, 27 ottobre, a Pisa la celebrazione del 70esimo anniversario della battaglia di El Alamein.

Alla cerimonia, che è avvenuta in forma ridotta per la scomparsa del caporalmaggiore Tiziano Chierotti, caduto in Afghanistan lo scorso 25 ottobre, la cui salma atterrerà domattina alle 10 a Ciampino, erano presenti il ministro della Difesa Giampaolo Di Paola, il Capo di stato maggiore della Difesa Biagio Abrate, il Capo di stato maggiore dell’Esercito Claudio Graziano e il sindaco della città di Pisa, Marco Filippeschi.

Il generale Graziano, dopo aver rivolto un doveroso pensiero a tutti i caduti e ai feriti in operazione, ha ricordato che “Oggi, seppur in maniera ridotta, celebriamo più di una ricorrenza: il trentesimo anniversario delle missioni di pace e il settantesimo della battaglia di El Alamein, e lo facciamo nel ricordo del caporalmaggiore Tiziano Chierotti, del 2° reggimento alpini, ultimo caduto in Afghanistan”. E ha aggiunto: “Oggi celebriamo la giornata del valore del soldato, dal maro’ Filippo Montesi, caduto durante la missione in Libano nel 1983, al caporalmaggiore Tiziano Chierotti”.

Il generale Graziano ha voluto poi dedicare un pensiero  al maresciallo Massimiliano La Torre e al sergente Salvatore Girone, affermando che “il Paese è stretto e vicino ai due marò detenuti in India”.

Sono trascorsi 70 anni da quando, il 23 ottobre 1942, in Africa settentrionale, i soldati italiani, protagonisti di uno degli episodi più cruenti della Seconda guerra mondiale, meritarono l’onore delle armi dell’allora nemico, tanto che il 3 dicembre 1942 lo stesso Winston Churchill, Primo Ministro del Regno Unito, pronunciò alla camera dei comuni la storica frase “dobbiamo inchinarci davanti ai resti di quelli che furono i caduti della Folgore”.

In questa stessa occasione ha avuto luogo anche il raduno, presso lo stadio Romeo Anconetani, dei partecipanti alla missione in Libano del 1982 guidata dal generale Franco Angioni, che rappresenta il primo vero impegno internazionale dell’Esercito Italiano. Proprio quest’anno, infatti, si celebrano i 30 anni di missioni dell’Esercito Italiano nei teatri operativi, tema al quale è stato dedicato il CalendEsercito 2013, intitolato appunto Il Cuore delle Missioni.

Nell’occasione ha avuto luogo il Raduno nazionale dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia (ANPd’I), con la partecipazione dei Labari delle 139 Sezioni distribuite sul territorio Nazionale.

Articoli correlati:

El Alamein in Paola Casoli il Blog

Il caporalmaggiore Tiziano Chierotti in Paola Casoli il Blog

Il caso dei marò in Paola Casoli il Blog

Fonte: stato maggiore dell’Esercito

Foto: stato maggiore dell’Esercito

Article Categories:
Forze Armate