Giu 19, 2013
384 Views
0 0

UNIFIL, Libano: il Force Commander gen Serra ha incontrato ieri l’Alto rappresentante europeo Mrs Ashton

Written by

Mrs Catherine Ashton, Alto rappresentante per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza dell’Unione Europea e vicepresidente della Commissione europea, accompagnata dall’ambasciatore Angelina Eichorst, Capo della Delegazione dell’Unione Europea in Libano, si è recata ieri in visita alla base avanzata UNIFIL 1-32A di Sector West a guida italiana, accolta dal Force Commander e Head of Mission, generale Paolo Serra, e dal Comandante di Sector West, generale Vasco Angelotti.

Nel corso del breve incontro con il Force Commander, la Baronessa Ashton ha espresso parole di apprezzamento per la determinazione e i lodevoli risultati conseguiti dal personale civile e militare di UNIFIL impegnato nell’attuazione del mandato della Risoluzione 1701 del Consiglio di Sicurezza dell’ONU in un contesto regionale molto delicato.

Al termine di un aggiornamento informativo sulle attività di UNIFIL in atto, il generale Serra ha manifestato a Mrs Ashton le propria gratitudine per il concreto sostegno fornito dai 12 paesi membri dell’Unione Europea contributori di peacekeeper alla missione ONU in Libano nella prosecuzione dell’impegno teso a garantire l’armonico svolgimento delle operazioni della Missione UNIFIL nel particolare momento di tensione nel Medio Oriente.

Il Force Commander, evidenziando gli obiettivi chiave della missione, ha concluso dicendo che “l’attenzione è molto alta nell’assistenza delle parti, Libano e Israele, per mantenere e consolidare l’impegno per la cessazione delle ostilità nel rispetto della Risoluzione 1701, attuando e perfezionando il coordinamento con le Istituzioni e le Forze Armate libanesi verso un obiettivo comune.”

UNIFIL, composto da circa 12 mila militari provenienti da 36 nazioni e da circa 1.000 dipendenti civili, di cui 700 locali e 300 internazionali, ha conseguito i seguenti obiettivi: un generale rispetto nella cessazione delle ostilità; lo sviluppo di un dialogo fra le parti attraverso l’unico forum, il meeting tripartito, in grado di favorire un processo di confidence building; il dispiegamento, dopo circa 30 anni, delle Forze Armate Libanesi nel sud del Libano e un progressivo aumento delle capacità delle medesime Forze Armate nell’azione di controllo a sud del fiume Litani.

Articoli correlati:

La Blue Line in Paola Casoli il Blog

UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Fonte: UNIFIL-MPIO

Foto: CMS Fabio BACCELLO

Article Categories:
Forze Armate · Libano