Dic 27, 2013
42 Views
0 0

UNIFIL, Libano: il ministro della Difesa Mauro in visita al Sector West, dove operano contingenti militari fattore “discriminante tra pace e guerra”

Written by

Nella mattinata di Natale il ministro della Difesa, senatore Mario Mauro, accompagnato dal Capo di stato maggiore della Difesa (CaSMD), ammiraglio Luigi Binelli Mantelli, ha visitato il contingente italiano in Libano, su base brigata Granatieri di Sardegna, accolto dal comandante del Settore Ovest, generale Maurizio Riccò. L’occasione è stata propizia per tracciare, alla presenza del comandante di UNIFIL, generale Paolo Serra, un punto di situazione sulle numerose attività svolte dal contingente italiano anche in stretto coordinamento con le forze armate libanesi (LAF).

L’opera assidua dei militari italiani, condotta anche a supporto della popolazione e delle municipalità locali, contribuisce a mantenere e ad accrescere la stabilità e la sicurezza nel sud del Libano.

Il ministro della Difesa, dopo aver fatto visita ai caschi blu nazionali nella base avanzata 1-31, dislocata lungo la Blue Line, dove opera una Task Force di Manovra (ITALBATT) su base 1° reggimento Granatieri di Sardegna rinforzato da uno squadrone del reggimento Lancieri di Montebello (8°), ha formulato gli auguri per le festività.

Nel suo discorso, il ministro ha voluto rimarcare l’importanza del contingente italiano che, insieme ad altre otto nazioni, è considerato la principale forza di stabilizzazione del Settore Ovest e ha affermato che “chi si assume la responsabilità di interporsi tra due fazioni, come fanno i nostri contingenti, diventa la discriminante tra la pace e la guerra”.

Durante gli incontri svolti a margine della visita, le numerosi autorità civili, militari e religiose libanesi intervenute hanno manifestato al ministro Mauro il loro convinto apprezzamento per l’eccellente operato del contingente nazionale e sottolineato l’importanza della presenza in Libano, anche per il futuro, dei caschi blu italiani.

Nel corso della visita il ministro Mauro si è collegato in videoconferenza con i fucilieri di Marina ancora detenuti in India, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, ai quali ha formulato gli auguri di Natale, auspicando un rientro in Italia al più presto.

Articoli correlati:

UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: SW UNIFIL

Article Categories:
Forze Armate · Libano