Sector West, UNIFIL: ITALBATT si addestra con la Force Commander Reserve alla interoperabilità in Libano

La Task Force ITALBATT del contingente italiano di UNIFIL, su base reggimento Genova Cavalleria (4°), ha appena completato un intenso ciclo addestrativo – fa sapere un comunicato stampa del Sector West (SW), attualmente su base brigata Pozzuolo del Friuli, che opera nell’ambito della missione delle Nazioni Unite in Libano.

Nello specifico, si apprende, l’attività era volta alla familiarizzazione con il contingente francese, che costituisce la Force Commander Reserve (FCR), impiegata quale Unità di riserva alle dirette dipendenze del Force Commander e Capo della missione UNIFIL, il generale irlandese Michael Beary.

L’addestramento ha visto il personale dei due contingenti svolgere insieme attività operative e addestrative, teoriche e pratiche, finalizzate all’interoperabilità, ossia la capacità di operare insieme per una comune conoscenza e standardizzazione delle procedure nell’ambito della cooperazione sul territorio libanese sotto egida ONU.

I principali compiti assegnati ai contingenti dalla Risoluzione 1701 delle Nazioni Unite sono il monitoraggio della cessazione delle ostilità tra il Libano e Israele, il supporto alle Forze Armate Libanesi (LAF) e il sostegno alle istituzioni locali, ricorda il comunicato stampa del SW.

Il SW di UNIFIL è attualmente a guida brigata Pozzuolo del Friuli al comando del gen Ugo Cillo.

Articoli correlati:

Il Sector West di UNIFIL in Paola Casoli il Blog

Il rgt Genova Cavalleria (4°) in Paola Casoli il Blog

La brigata Pozzuolo del Friuli in Paola Casoli il Blog

Fonte e foto: SW UNIFIL