Mar 13, 2013
142 Views
0 0

Afghanistan, RC-W ISAF Herat: cambio al vertice del Police Advisor Team dei Carabinieri, il tenente colonnello Demontis cede il comando al collega Feroce

Written by

Si è svolta il 10 marzo scorso a Camp Arena, sede del Regional Command-West (RC-W) di ISAF a Herat, la cerimonia che ha visto il tenente colonnello dei Carabinieri Salvatore Demontis cedere al tenente colonnello Gianluca Feroce il comando del Police Advisor Team (PAT), l’unità dell’RC-W che assiste la Polizia afgana nella regione occidentale dell’Afghanistan nel quadro del processo generale di transizione che si concluderà alla fine del 2014.

Sia il tenente colonnello Demontis, che il parigrado Feroce, fanno parte del 1° reggimento Carabinieri paracadutisti Tuscania.

Il programma Police Advisor Team (PAT) è un’iniziativa della NATO finalizzata ad incrementare le capacità operative della Polizia nazionale afgana attraverso l’impiego di team che agiscono a diretto contatto con i colleghi afgani, affiancandone gli organi di comando e di staff durante le attività giornaliere di pianificazione e accompagnandoli durante le operazioni sul terreno.

L’obiettivo dei team italiani, composti da Carabinieri del Tuscania, del 7° reggimento Alto Adige e del 13° Friuli Venezia Giulia, oltre che da militari di diversi reparti dell’Esercito, è di contribuire allo sviluppo professionale e all’autosufficienza della Polizia afgana nella regione dove opera il contingente italiano, attualmente su base brigata alpina Taurinense al comando del generale Dario Ranieri.

Sotto la guida del tenente colonnello Demontis, il PAT è stato intensamente impegnato nella complessa attività di advising nei confronti della Polizia afgana, che dallo scorso dicembre ha formalmente assunto, insieme alle altre forze di sicurezza, la leadership sulle operazioni in tutti i distretti della regione dove opera il contingente italiano, ridimensionato negli ultimi sei mesi da 4mila a 3mila unità grazie alla maggiore autonomia conseguita dalla Polizia e dall’Esercito di Kabul.

Adoperando l’approccio Train the trainer, ovvero “addestra gli istruttori”, gli advisor del PAT hanno organizzato e condotto una serie di simposi su specifici temi, con l’obiettivo di accrescere le capacità tecnico-professionali degli operatori di polizia e dei loro istruttori. Il primo di questi moduli di training, tenutosi nello scorso mese di gennaio, si è concentrato su diritti dell’uomo, uso della forza e realizzazione di posti di controllo mobile. Il mese successivo si è tenuto un secondo simposio dove sono state trattate le tecniche di arresto, l’investigazione sulla scena del crimine e le tecniche di interrogatorio.

Oltre a incrementare la professionalità delle forze di polizia nella regione occidentale del Paese, i militari dell’Arma hanno anche realizzato alcuni progetti di assistenza, tra i quali figura la ristrutturazione di una palestra completamente attrezzata, recentemente inaugurata a Herat presso il comando regionale della Polizia nazionale afgana.

Articoli correlati:

Afghanistan, RC-W ISAF: cambio al comando del PAT dei Carabinieri. Il maggiore Caponetto passa le consegne al tenente colonnello Demontis (12 novembre 2012)

Il PAT dei Carabinieri nell’RC-W ISAF in Paola Casoli il Blog

La transition di ISAF in Paola Casoli il Blog

Fonte: RC-W ISAF

Foto: RC-W ISAF

Article Categories:
Afghanistan · Forze Armate · Sicurezza